Gianni Perrino
Gianni Perrino

Potenza – โ€œOrgoglio lucanoโ€. รˆ questo uno degli slogan adottati dal centrodestra regionale e in particolare dal Presidente Bardi per la sua campagna elettorale.

A dire il vero, non รจ chiaro a cosa si debba riferire questo โ€œorgoglio lucanoโ€ a giudicare dagli ultimi cinque anni di governo regionale e dalla serie di provvedimenti scellerati avallati dallo stesso Presidente che condizioneranno il futuro di questa terra negli anni avvenire.

Uno su tutti รจ lโ€™autonomia differenziata. Nei miei anni di lotta e battaglia contro questo vero e proprio schiaffo alla Basilicata e al Meridione, ho potuto constatare personalmente quanto lโ€™ignavia del governo regionale di centrodestra abbia inciso fortemente sulla capacitร  della nostra terra di poter dire la sua contro questa scelleratezza.

Ricordo, ad esempio, un Consiglio regionale in cui, mentre si stava affrontando proprio questo delicato argomento, il Presidente si alzรฒ e lascio lโ€™aula tra lo sgomento dei presenti. Una consuetudine, questa, a cui tutta la maggioranza di centrodestra ci ha abituato.

Ora come allora, ribadisco che lโ€™autonomia differenziata รจ un disegno scellerato e terrificante, una vera e propria โ€œsecessione dei ricchiโ€ a danno delle regioni meridionali che si vedranno privare del futuro e dei servizi primari. Un salto nel buio che penalizzerร  innanzitutto i cittadini, che verranno divisi in โ€œcategorieโ€ a seconda della regione in cui risiederanno e della sua โ€œdisponibilitร  economicaโ€.

No, non รจ questa la strada giusta per il futuro della nostra terra. E no, non puรฒ essere questa la politica al servizio dei cittadini.

La โ€œscureโ€ della secessione che il โ€œBardoโ€ (anzi, il โ€œBardiโ€) dellโ€™Autonomia Differenziata fa pendere sulla testa della nostra amata terra, di comune accordo con lโ€™esecutivo nazionale di Giorgia Meloni, non puรฒ e non deve essere lโ€™alternativa di governo per i lucani.

La Basilicata ha bisogno di futuro, di una politica al servizio dei cittadini e non di prestigiatori al soldo degli interessi di partito e di chi, pur di restare al comando ha avallato un provvedimento che taglie la gambe ad unโ€™intera regione.

La Basilicata ha bisogno di una storia nuova e lโ€™autonomia differenziata e chi la promuove non possono e non devono farne parte.

Gianni Leggieri, consigliere regionale