oops
Sponsor

Rionero in Vulture (PZ) - Si terrà a Rionero in Vulture il 23/24/25 Luglio 2021 l’ OOPS beer festival, la seconda edizione del Festival della Birra Artigianale Lucana. Organizzato dall’Associazione Le Monadi e dallo Stayrockfriends, in collaborazione con Visioni Urbane e il patrocinio di UnionBirrai, dopo il successo della prima edizione del 2019 e lo stop forzato del 2020, la seconda edizione si preannuncia come un inno alla libertà e al rinnovato senso di comunità, in particolar modo per chi proprio come i birrifici artigianali hanno fortemente sofferto durante la fase pandemica; impegnate nella manifestazione otto tra le migliori aziende del settore: Beerstation, Birrificio del Vulture, Crazy Hop, Hogar Beer, Honey Monkey, Milvus, Senzaterra Brewing Company, R-Esist. che oltre ad incontrare tutti i partecipanti all’evento avranno modo anche di incontrare buyer regionali ed extraregionali per consentire una più ampia conoscenza di quella che si configura come una stella nascente dell’Artigianato Lucano.

Un totale di ben 36 birre artigianali differenti, ma tutte lucane, comporrà la “Tap list” di OOPS, che verrà raccontata dalla campagna social che è partita dal 14 Luglio. Il patrocinio di Unionbirrai, Associazione di Categoria che segue, tutela e promuove il comparto birraio artigianale italiano e diffonde la cultura della birra artigianale italiana è la conferma dell’importanza e del valore dei prodotti e dei mastri birrai lucani che presenteranno tutte le novità che durante la pandemia sono state oggetto di studio e ricerca.

Advertisement

La cotta pubblica che si terrà durante uno dei tre giorni preannuncia il senso stesso della manifestazione, poiché sarà occasione dell'inaugurazione dei mercati urbani del centro visioni urbane e la creazione della birra della libertà; un rito a detta degli organizzatori che sottende la speranza di una reale uscita dalla pandemia e un ritorno alla normalità.

Le degustazioni delle birre artigianali presenti saranno tenute dai mastri birrai delle relative aziende, con l’idea che raccontino non solo le loro birre, ma anche le loro storie.

Molto ricco il programma dell’evento, accompagnato da degustazioni, street food di tradizione, spazio vinile, e dalla musica dello stayrockfriend che ospiterà sul palco durante le tre serate: i Grungastic, i Nemici di Tex, i Chrysarmonia, The Personagg, i Breeze.

Gli approfondimenti dell’evento potranno essere seguiti sulle pagine facebook e instagramm ai link di seguito riportati

www.facebook.com/oopsfest - https://www.instagram.com/oopsfest/

TAP LIST

36 Birre Artigianali compongono la Taplist completa dell'OOPS,

per saperne di più sulle singole birre...Stay Tuned for OOPdateS

Beerstation:

Birra del capitano - Helles - 5.2%

Alba rossa - Bock - 6.5%

Herkules - Strong Lager - 9.8%

Lagerhops - Hoppy Lager - 5.4%

Birrificio del Vulture:
Rocco’n’Roll - Golden Ale - 5%

Gnostr - Stout - 5,5%

West cost - American IPA - 7.2%

Bramea - Weizen - 5,5%

Juan - Session IPL - 5%

Druda - Birra alla castagna - 7%

Mia Farro - Goose [collaborazione con Birra Bellazzi]

Crazy Hop:

Golden ale - 5.2%

Saracena - Blanche - 4,5%

Biere de garde

E a rotazione

Session IPA - 4,5%

IPA - 5%

White IPA - 6%

Imperial IPA - 7,5%

Hogar Beer:

Pax Animi - Belgian Ale - 5.6%

PaXXL dark - Belgian Strong Dark Ale - 9%

Honey Monkey:

Baloon - American IPA - 6%

The Otter Summer...ed - Pale Ale - 5%

American Wheat - 4,5%

Milvus:
Blue Tit - Pale Ale - 4,7%

Dodo - American Brown Ale - 5%

Bullfinch - British Strong Ale - 6,5%

Pallid Harrier - Blanche - 4,5%

Eleonora’s Falcon - IGA - 7,5%

R-Esist:

Horses - American IPA - 6,5%

Exodus - British Golden Ale - 5%

Ordinary People - Bitter - 4,2%

Senzaterra:

Hop-era - Hoppy Godlen Ale - 4,7%

Blanche - Witbier - 4,7%

Beauty Farmhouse - Rye Saison - 4,0%

Duffy Drunk - American IPA - 6,4%

Mosto Di Loch Ness - Strong Scotch Ale - 7,0%

#oops #fest #oopsfest #birra #artigianale #lucana #birraartigianale #basilicata

Sponsor
Articolo precedenteSUMMER CAMP CASA TECNOLOGIE EMERGENTI DI MATERA
Articolo successivoM5S Basilicata. Quale futuro per continuità assistenziale nella Regione Basilicata?
Ha collaborato negli anni 80 con alcuni quotidiani modenesi giornalista e responsabile della pubblicità della cooperativa Editoriale Emilia, appassionato di informatica fonda il sito Lucani in Europa nel 2005. Vive a Castelfranco Emilia ma nato a Stigliano (MT).