Si vis pacem Rionero in Vulture
Si vis pacem Rionero in Vulture
Sponsor

Rionero in Vulture (PZ) - Si arricchisce il calendario di eventi pianificati dall’ArcheoClub del Vulture “Giuseppe Catenacci”, che ha saputo concentrare in due sole date, il 24 e il 29 luglio, tre momenti capaci di parlare ad un pubblico diversificato per età ed interessi.

Bambini e adulti verranno coinvolti nella scoperta archeologica e storica della Basilicata, del suoi passato e dei suoi tesori; un intervento coerente con la finalità dell’Associazione di tutela e valorizzazione del patrimonio italiano. Tre i comuni coinvolti, Atella, Rionero in Vulture e Ruvo del Monte e altrettanti gli eventi previsti: un laboratorio archeologico, la presentazione del libro Si vis pacem e una passeggiata culturale.

Advertisement

Laboratorio archeologico
Si svolgerà presso il Parco Paleolitico di Atella, il 24 luglio 2021, alle ore 18.30 il laboratorio archeologico pensato per i bambini di età compresa fra gli otto e i quattordici anni. Un sito che si distingue, a livello europeo, per la sua ottimale conservazione; mostra una successione stratigrafica tale da consentire la ricostruzione del territorio atellano e la storia dell’uomo di circa 600 mila anni fa. Fra i reperti rinvenuti, a seguito degli scavi, carcasse di vari animali, fra cui quelle appartenute al Paleoloxodon antiquus, ossia l’antenato pleistocenico dell’attuale elefante africano. È previsto un numero di posti limitati, nel rispetto della normativa vigente, e ogni informazione è reperibile scrivendo all’indirizzo email: archeoclubdelvulture@gmail.com.

Presentazione del libro Si vis pacem
L’ex Carcere Borbonico di Rionero in Vulture, attuale Museo del Brigantaggio, ospiterà la presentazione del libro Si vis pacem. Memorie di un legionario a seguito di Scipione l’Africano di Ivan Larotonda. Alle ore 21.00 introdurrà alla serata il presidente dell’ArcheoClub del Vulture Antonio Cecere. Interverranno: Rossella Brenna, presidente del Consiglio comunale; Antonio D’Andria, direttore del blog “Di Storia, di Storie” e Giuseppe Pio Grieco, socio dell’ArcheoClub del Vulture. Un commento sarà offerto, al termine della serata, dall’autore del testo Ivan Larotonda che fornirà agli ascoltatori la possibilità di un primo approccio con il personaggio protagonista Albio Veturio Gemino, ― vir bonus, uomo realizzato, nella Roma dell’Età Repubblicana, poiché esplicò la triplice funzione di cittadino, soldato e contadino ― colui che affrontò tra sospiri di incertezza e sprazzi di forza la campagna d’Africa del 204-201 a.C.

“Tra le vie del borgo”
L’ArcheoClub rilancia la “passeggiata culturale” fra i punti di interesse e gli antichi vicoli dei più identitari borghi lucani ― a seguito del successo già ottenuto a Barile, presso i laghi di Monticchio e nel centro storico del Comune di Rapolla. Protagonista, il 29 luglio 2021, a partire dalle ore 18.00, Ruvo del Monte. Ci si muoverà alla scoperta di una storia ultramillenaria partendo da piazza Cavour, Torre Angioina. La passeggiata proseguirà con soste in prossimità della Chiesa di San Giuseppe, del Museo Parrocchiale di Arte Sacra, Civiltà Contadina e della Memoria Storica Ruvese, della Chiesa Madre e si concluderà al Museo Civico, sito presso la Casa Comunale.

L’ArcheoClub del Vulture continua così ad esplicare la sua missione e i suoi valori, proponendo una serie di iniziative a cui ne seguiranno altre, ferma restando la volontà di promuovere il territorio lucano e coinvolgere i cittadini attivamente, con le mani nella grande Storia.

Sponsor
Articolo precedenteMatera. Silent City Festival, teatro in musica per l'infanzia
Articolo successivoNella sede “Ridola” del Museo Nazionale di Matera prosegue Silent City Festival
Ha collaborato negli anni 80 con alcuni quotidiani modenesi giornalista e responsabile della pubblicità della cooperativa Editoriale Emilia, appassionato di informatica fonda il sito Lucani in Europa nel 2005. Vive a Castelfranco Emilia ma nato a Stigliano (MT).