Associazionismo al tempo del Covid-19-L'ultimo video con il vescovo di Melfi
Associazionismo al tempo del Covid-19-L'ultimo video con il vescovo di Melfi

Potenza - Dopo quasi due mesi dall’inizio del lockdown, il 4 maggio è ufficialmente iniziata la fase 2 del coronavirus e il nostro Paese si sta avviando lentamente verso la ripresa. L’instancabile lavoro dei giovani dell’Associazione Culturale S.M.A.C Angolo Creativo di Potenza, avviato durante la prima fase dell’emergenza, prosegue senza sosta. Coadiuvano la Presidente Valeria Veltro, compiaciuta per l’ammissione al bando, promosso dal Comune di Potenza, denominato “POTENZA SOLIDALE” attivato dall’Assessore alle Politiche Sociali, Fernando Picerno, in una serie di iniziative che vanno dalle rubriche culturali, video lezioni di training con l’ausilio di istruttori, video concerti musicali a cura de “I CLASSICAL ENSEMBLE”.

Si aggiunge, inoltre, un avvincente ciclo di interviste che prevedono l’intervento di artisti che abbracciano i settori dello spettacolo, della musica, della cultura con lo scopo di creare delle video dirette per lasciare una traccia storica del momento che stiamo vivendo( l’ultimo collegamento con il Vescovo di Melfi,Mons. Ciro Fanelli, Gianni Marino,Com.Musica Sacra e F.Mastrorazio, dir.Corale S.Maria ad Nives). Le interviste sono condotte dalla sagace Presidente che, quando è nata l’Associazione, aveva il cuore pieno di desiderio di poter condividere con la comunità potentina tutte le forme d’arte promuovendone e favorendone la loro conoscenza.

"MARIA: ICONA DELL'ABBRACCIO TRA CIELO E TERRA, COMUNIONE D'AMORE"

RELAZIONE: S.E. Mons. Ciro FANELLI Vescovo Diocesi Melfi- Rapolla - VenosaModeraValeria Veltro - Presidente Ass. Culturale SMAC ProlusioneFrancesco Maria Mastrorazio - Direttore Corale S. Maria ad Nives - Atella"Il volto di Maria nell'iconografia Cristiana"ConclusioneGianni Marino - Docente IRC e Membro CDMS"La musica celebra in Canto la Vergine Maria Madre di Dio"

Pubblicato da SMAC AngoloCreativo su Venerdì 8 maggio 2020

Viene data voce prevalentemente ad artisti appartenenti allo scenario lucano i quali sono la dimostrazione che l’arte, nelle sue molteplici manifestazioni, è bellezza, stravaganza e suscita interesse. Si tratta, purtroppo, di una categoria che non è stata menzionata nei provvedimenti governativi e pertanto non si sente tutelata da un punto di vista economico. Non dimentichiamoci della loro forza creativa e dirompente, di uomini e donne che danno vita, attraverso un turbine di sensazioni, a spettacoli, immagini e note musicali.

Nell’attesa di superare questo periodo particolarmente delicato di restrizioni, i cittadini interessati, possono fruire dei servizi messi a disposizione gratuitamente all’interno delle proposte, attraverso i canali social Facebook e Instagram dell’Associazione e Youtube.