Atella municipio
Atella municipio

Atella (PZ) - Nella cittadina angioina si avverte la mancanza di un’amministrazione comunale. A darne notizia di questa assenza sono i consiglieri comunali dissidenti: “ Quali Consiglieri Comunali e rappresentanti della Comunità Atellana chiediamo al Prefetto di Potenza perché si temporeggia nell’applicazione, come accade in tutto il resto d’Italia, del Testo Unico delle Leggi in materia di Enti Locali n. 267/2000 e precisamente dell’Art. 193 e 141, che inequivocabilmente recita:

La mancata adozione, da parte dell'ente, dei provvedimenti di riequilibrio di bilancio è equiparata ad ogni effetto alla mancata approvazione del bilancio di previsione di cui all'articolo 141, con applicazione della procedura prevista dal comma 2 del medesimo articolo. -

In tal caso e comunque quando il consiglio non abbia approvato nei termini di legge lo schema di bilancio predisposto dalla Giunta, l'organo regionale di controllo assegna al consiglio, con lettera notificata ai singoli consiglieri, un termine non superiore a 20 giorni per la sua approvazione, decorso il quale si sostituisce, mediante apposito commissario, all'amministrazione inadempiente.

Del provvedimento sostitutivo è data comunicazione al prefetto che inizia la procedura per lo scioglimento del consiglio. - Il Consiglio Comunale di Atella in data 30/11/2020 non ha approvato gli equilibri di bilancio per la mancanza della documentazione inerente lo schema di bilancio; - con nota prefettizia prot. 91732 del 11/12/2020 il Consiglio Comunale veniva diffidato dal Prefetto di Potenza ad adottare i provvedimenti di legge entro 20 giorni.

Con la nota prot. N. 9427 del 31/12/2020 il Segretario Comunale ha comunicato al Prefetto di Potenza Dott. Annunziato Vardè che nella seduta consiliare del giorno 31/12/2020 la maggioranza dei consiglieri eletti (6 voti favorevoli e 7 contrari) ha “bocciato” la delibera avente ad oggetto la “Salvaguardia degli Equilibri di Bilancio per l’Esercizio 2020 ai sensi dell’art. 193 del Dlgs n. 26/2000” e, di fatto, sfiduciato il Sindaco e l’Amministrazione in carica.

Con Decreto prot. 228 del 08/01/2021 la Prefettura di Potenza ha preso atto dell’inadempienza del Consiglio Comunale e ha nominato il Commissario Ad Acta - Dott.Nigro Francesco al fine di approvare il documento contabile. Come accaduto in altri Comuni, alla data odierna, ci saremmo aspettati lo scioglimento da parte del Consiglio e la contestuale nomina del Commissario Straordinario.

Non comprendiamo pertanto i motivi di questa inerzia nell’applicazione della procedura prevista dall’art.193 comma 4, nei confronti del Consiglio Comunale inadempiente.

Per di più, questo incomprensibile ritardo potrebbe pregiudicare la possibilità di procedere al rinnovo del Consiglio Comunale con le imminenti consultazioni elettorali nella prossima primavera 2021, motivo per cui la comunità atellana subirebbe una fase Commissariale di un anno e più.

Il Covid-19 sta certamente rallentando le attività in tutti i settori ma la pandemia non può essere il motivo che ci porti a riscrivere il Testo Unico degli Enti Locali e né tantomeno ad espropriare una intera Comunità del diritto di poter liberamente scegliere da chi farsi governare.

Abbiamo interessato tutte le autorità ministeriali di quanto sta accadendo ed auspichiamo un intervento rapido e deciso al fine di ripristinare una normalità prevista dalla legge nazionale, quindi, anche per la comunità Atellana”.