Barile-Viadotto Scescio file interrotte di macchine dopo l'incidente
Barile-Viadotto Scescio file interrotte di macchine dopo l'incidente
Barile-Viadotto Scescio
Barile-Viadotto Scescio

Barile. (PZ) - Pauroso tamponamento sul fatidico viadotto Scescio, nel territorio di Barile, sulla superstrada Potenza-Melfi, nella serata del 26 maggio.. Per fortuna nessun automobilista in gravi condizioni. Traffico bloccato per rimuovere i mezzi tamponati. Gli automobilisti che transitano ogni giorno per raggiungere San Nicola di Melfi, sono arrabbiati, anche per il fatto che i lavori procedono a rilento, sono anni che stanno procedendo, ma di risultati non se ne vedono ancora.

Giovanni Vodola da Rionero in Vulture, lavora alla Barilla di S.Nicola di Melfi, di questa situazione è abbastanza stanco: “Dopo il lockdown sono cambiate tantissime cose tra abitudini, fabbisogni, necessità singole e di gruppo. Oggi il 90% dei lavoratori di San Nicola di Melfi viaggia in auto privata per recarsi a lavoro, prima del Covid_19 era solo il 10%. Il traffico sulla Potenza-Melfi ed ex SP Melfi-Sata è aumentato a dismisura, con la FCA entrata a pieno regime produttivo.

Qualcuno alla Regione si dovrebbe chiedere il perché il trasporto pubblico è stato abbandonato e la gente si vede costretta a maggiori spese personali con maggiori disagi per i turnisti e pericoli stradali per tutti”. L’Anas, sul posto”La sicurezza stradale della Basilicata di facebook”, ha fatto sapere: “manca solo il montaggio delle barriere ma, come fatto per il lato opposto, servono dei pezzi speciali da far produrre ad aziende specializzate che spero apriranno presto. Entro agosto saranno pronti tanti progetti di sistemazione della maggior parte dei viadotti della 658. Stiamo progettando ulteriori interventi di sistemazione della strada principale e di quelle di rientro”.