Barile-Un momento del ricordo di Pasolini nella pro-loco
Barile-Un momento del ricordo di Pasolini nella pro-loco
Sponsor

Barile (PZ) – Celebrato a Barile, nella sede della pro-loco “Antonio Paternoster”, il centenario dalla nascita di Pier Paolo Pasolini. La comunità arbereshe è grato verso Pasolini, in quanto nel 1964 proprio a Barile, girò alcune scene del film: “ Il Vangelo secondo Matteo”. Correva l’anno 1964, dopo aver fatto un sopralluogo nel parco urbano delle cantine, dove girò queste scene (La nascita di Gesù, la fuga in Egitto, La Strage degli Innocenti),preferì Barile, rispetto ad altre location, tra questi Gerusalemme.

Per riconoscenza l’amministrazione comunale, la pro-loco locale ed il comitato regionale Unpli Basilicata, hanno inaugurato nel parco caro a Pasolini, una targa celebrativa. A seguire si è svolto il convegno dal tema “Pasolini, la Basilicata tra cinema e turismo”, presso la pro-loco “Antonio Paternoster”, organizzato con Cinit Cineforum Italiano a cui hanno preso parte Daniele Bracuto, Presidente Pro Loco Barile, Antonio Murano Sindaco di Barile, Don Davide Endimione Parroco di Barile, il poeta Renato Paternoster, Armando Lostaglio vicepresidente nazionale Cinit e Rocco Franciosa Presidente regionale ProLoco Basilicata.

Sponsor

Durante la cerimonia è stato osservato un minuto di raccoglimento per le vittime dell’atroce invasione dell’ Ucraina da parte della Russia con la totale condanna della guerra e la piena solidarietà al popolo Ucraino che si sta concretizzando con gesti di umanità da parte della comunità per fronteggiare il difficile momento che l’ Europa e il Mondo stanno attraversando dopo la drammatica pandemia sanitaria da Covid19 ancora in corso.

Sponsor
Articolo precedenteLeggieri (M5S). Guerra in Ucraina, l’ex Centro Natascia di Potenza può ospitare i rifugiati
Articolo successivoRionero in Vulture. Villa Catena: quarto albero caduto in un anno, ancora una volta sfiorata la tragedia
Docente presso Ministero della Pubblica Istruzione, giornalista e collaboratore de: Il Quotidiano della Basilicata e di numerosi siti on-line. Vive a Ginestra.