Potenza – La SANITA’ nelle regioni italiane con la valutazione dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza ), mostra dati discordanti per l’intero stivale. La sperimentazione messa in atto dal Ministero della Salute e pubblicata sul Nuovo Sistema di Garanzia dei Livelli Essenziali di Assistenza  è basata su indicatori tests in 3 distinte aree di assistenza: ospedaliera, distrettuale e prevenzione.

ospedale Madonna delle Grazie Matera
Ospedale Madonna delle Grazie Matera

Solo 9 regioni su 21 superano, al momento, la sufficienza ed il 60% di quelle che non riescono a raggiungerla è legato alla carenza soprattutto di assistenza territoriale e di prevenzione.  La Basilicata è tra le 7 regioni che non garantisce i LEA e la maggioranza delle insufficienze nella nostra regione è evidente nell’area dei distretti,in aggiunta al problema cronico di carenza nelle aree di assistenza territoriale.

Anche il Presidente della FNOMCeO Dott. Filippo Anelli,scrive”per superare le diseguaglianze in sanità occorre riprendere una riflessione sul meridione(aggiungo:specie per la Basilicata)ed avviare politiche capaci di ridurre il gap che rende “diversi” i cittadini italiani.Un regionalismo solidale dovrebbe essere promosso per dare piena attuazione all’articolo 3 della Costituzione che promuove l’eguaglianza dei cittadini.”

Dal momento che i LEA entreranno a regime nel 2020,potremmo, con la scelta di un illuminato programma da realizzare sul territorio, fare in modo di inviduare le carenze e correggerle.
Potremmo iniziare con gli anziani,categorie di cittadini che hanno più necessità di assistenza e cura,e fare sì che sia nelle case di assistenza e cura,presenti sul territorio, sia in famiglia,quando vi sono le condizioni permittenti,possano essere assistiti e curati.

Solo nei casi di necessità affidarsi ai reparti di geriatria per far fronte agli episodi acuti per i quali necessita una medicina “pronta ed efficace”.Attendiamo fiduciosi che la nostra regione con alla guida il PRESIDENTE BARDI ed assessore alla sanità DR ROCCO LEONE, valente medico ,si allinei alle altre regioni, per non restare”diversi” dagli altri.
Attendiamo qualche segnale positivo a breve termine