Venosa-Casa di riposo i messaggi in video
Venosa-Casa di riposo i messaggi in video

Venosa (PZ) - Prima dell’apertura della fase 2, a Venosa e ad alcuni centri del Vulture-Alto Bradano, fin dall'inizio di marzo, ai primi segnali di pandemia, il direttore dell'Ufficio Igiene di Venosa dott. Vito Pinto ha coordinato insieme alla sua equipe e alla USCA di Lavello l'attivita' di prevenzione da covid 19 eseguendo i tamponi a tutte le categorie a rischio.

A darne maggiori ragguagli è lo stesso dott. Pinto: “Nello specifico nei Comuni del Vulture Alto Bradano di competenza Venosa, Lavello,Genzano, Palazzo S. G., Banzi, Forenza, Maschito,Montemilone Ginestra, sono stati effettuati circa 700 tamponi ad ospiti e operatori delle case di riposo ,medici di base e assistenti di studio, Rsa, ospiti e operatori delle case alloggio, vigili urbani, farmacisti, dipendenti comunali di tutti questi centri e a tutti gli ospiti del centro di accoglienza per immigrati di Palazzo S.G.

I tamponi sono stati effettuati anche ai cittadini su richiesta dai loro medici di base. I tamponi sono stati per la maggior parte processati al laboratorio di Venosa diretto dal dott. Franco Maglione.L'attivita' di monitoraggio è stata capillare, scrupolosa e continua tutt'ora ad esserlo per la nuova fase 2 con i rientri previsti di studenti e lavoratori che a causa del lock down sono rimasti bloccati in altre regioni”.