Olimpia Matera

Matera - Dopo la bella vittoria sul Bisceglie, l’Olimpia Basket Matera torna a giocare in campo esterno per affrontare il Sant’Antimo, una delle quinte del campionato che fa del fattore campo uno dei suoi punti di forza. Su undici gare disputate davanti al proprio pubblico, infatti, il quintetto campano ne ha vinte ben nove, mantiene una media inglese in perfetto equilibrio ed è a pieno titolo una delle candidate a conquistare la quarta piazza, che al momento dista appena due punti.

Una rivale, dunque, di assoluto rispetto, per un confronto dall’elevato quoziente di difficoltà. “Si tratta di una società blasonata, che negli anni è stata protagonista in serie B, ma al di là di questo aspetto affronteremo una squadra notevolmente mutata e dalle diverse caratteristiche rispetto a quella dell’andata anche per via degli infortuni – ricorda coach Agostino Origlio -. Hanno perso per infortunio Gambarota e Izzo, ma si sono rafforzati con gli arrivi di Sorrentino, Smorra e Milosevic. Ci aspettiamo una partita solida, maschia e tosta, loro fanno del temperamento e dell’agonismo le loro armi più importanti, e per noi sarà un ulteriore esame fuori casa, dove vogliamo interrompere il trend negativo delle ultime due sconfitte. Vincere a Sant’Antimo sarebbe importante per il prestigio e per la classifica”.

In casa biancazzurra, è stata una buona settimana di preparazione, in cui si è lavorato al completo e con morale molto alto. “Abbiamo recuperato dagli acciacchi delle ultime settimane e svolto dei buon allenamenti, preparandoci al meglio sotto l’aspetto tecnico ed empatico. Siamo consapevoli – aggiunge Origlio – che in questa fase della stagione si possono decidere molte situazioni ed ogni gara è un esame per tutti. Poi loro sono nel lotto che punta al quarto posto, e questo è un motivo in più che li rende temibili”. A Sant’Antimo domani in campo alle 18.

olimpia matera
Olimpia Matera