Ivan Dalia
Ivan Dalia

Matera – Inizia il 12 aprile alle 19:30 al tramonto dei sassi la rassegna di eventi culturali “Let in all” di Ecoverticale un nuovo progetto d’impresa che nasce dalla fusione di due alberghi a diffusi: Fra i Sassi Residence e Ai Terrazzìni.

Il primo appuntamento di un piccolo festival pensato per dare spazio al professionismo degli artisti disabili e lavorare sul concetto di accessibilità alla cultura di tutti i pubblici ospita un concerto per pianoforte di Ivan Dalia.

Nella terrazza panoramica di Fra i Sassi Residence, in via D’Addozio 102,  la rassegna“Let in all” inaugura con un concerto per pianoforte in cui musica e storytelling si confondono una dentro l’altra, suggestioni sudamericane, improvvisazioni blues e jazz si mescolano a Puccini e Morricone, Mia e Renato Carosone in un evento eclettico e scanzonato. Ospite dell’iniziativa è Ivan Dalia pianista e compositore di origini campane in attività a New York per la prima volta in Basilicata: fin da bambino ha scelto la musica per compagna di vita, la sua tecnica mescola le basi classiche più rigorose e le influenze provenienti dal vasto mondo del Jazz e delle ricche tradizioni popolari del Mediterraneo.

“La rassegna Let in all si terrà negli spazi di Eco verticale spiega l’architetto Cristina Amenta accessibility manager e imprenditrice turistica e culturale “una realtà che nasce dentro gli hotel Fra i sassi residence e ai Terrazzini come uno spazio culturale in cui il turismo incontra i cittadini, un luogo per ospitare progettualità dove turismo e creatività si fondono e si alimentano l’un l’altra con una speciale attenzione all’accessibilità e l’inclusione. Eco Verticale è un luogo aperto ai residenti materani che accoglie viaggiatori curiosi, artisti e professionisti da ogni luogo del mondo.

Attraverso i micro-eventi di Let in all vogliamo provare a creare dei momenti in cui cittadini e turisti si scambiano punti di vista, un obiettivo non facile visto che non esistono davvero luoghi di incontro in città e soprattutto perché è fondamentale che i cittadini condividano e vivano attivamente gli spazi dedicati al turismo per non perdere l’autenticità e l’identità unica di Matera. Per questo abbiamo pensato a degli appuntamenti inclusivi e sostenibili dedicati soprattutto ai residenti, alle persone con disabilità e a tutti coloro che amano vivere i Sassi come un luogo di cultura e non solo di passaggio”.

La rassegna “Leti in all” coprirà tutto il 2023 con appuntamenti mirati a facilitare l’incontro dei pubblici residenti in quegli spazi che sono riservati ai turisti, con l’obiettivo di aprirli invece a cittadini e pubblici che solitamente non vengono coinvolti. Gli spazi dei Sassi, da diversi anni ritenuti inaccessibili sia dal punto di vista fisico che come spazio fruibile dai cittadini materani, tornano ad essere un luogo di comunità aperto e accessibile sia fisicamente che culturalmente, per riportare i cittadini a vivere quei luoghi che, prima per abbandono e successivamente per sovraffollamento turistico sono stati allontanati dalla comunità residente.

Venerdì 12 aprile 2023 |h.19:30

Terrazza panoramica Fra i Sassi residence | Ingresso €10 ridotto per residenti e under 18 €7

Ivan Dalia inizia a studiare pianoforte da bambino, trasferitosi a Berlino collabora con musicisti e artisti internazionali, fra questi la regista Marinella Senatore per la quale scrive la colonna sonora per la trilogia di installazioni “ROSAS” che ha debuttato contemporaneamente nel Regno Unito, in Germania e in Spagna. II primo album di Ivan Dalia esce nel 2018 affiancato da Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani, affronta poi tournée indipendenti con un seguito crescente: da pianista solista o con il suo trio in diversi Jazz club a New York e Boston. Nel 2016 si posiziona al secondo posto al I.G.T., facendo impazzire la giuria ed il pubblico. «Un talento senza confini, senza punti di riferimento, come destrutturato» dice nell’occasione Luciana Littizzetto.

Tra i suoi ultimi progetti ha creato Un duo paradossale con il baritono Luca De Lorenzo portando in scena uno spettacolo incentrato sull’opera buffa e la lirica dal titolo A ciascuno il duo. «Dalia brilla di luce propria e contagiosa, capace com’è di introdurci nel suo mondo di diatoniche facendoci scivolare sul suo personalissimo pentagramma dolcemente, ma l’incrocio delle correnti – nel mare di mezzo della lirica e del jazz – è tutta una scoperta» scrive per l’occasione il Corriere.

A Milano forma con il batterista Alessio Pacifico e il bassista Raffaele Romano il Triovero, una band dal carattere forte e diretto che fonde i ritmi del sud del mondo con il jazz. Nella stessa città conosce il pianista Mel Morcone con il quale forma per la prima volta un duo pianistico, debuttano al Teatro Fontana di Milano sorprendendo il pubblico con la loro grandissima intesa in una performance del tutto singolare: improvvisazioni classiche contemporanee, colonne sonore scomposte, effetti luci intervallati dal buio totale.

Eco verticale, realtà nata nel 2022, è uno spazio fisico e uno spazio umano fatto di occasioni per gli ospiti, per gli amici, il territorio e per le persone che lavorano nel turismo e nella cultura, nasce per ospitare progettualità dove turismo e cultura si fondono e si alimentano l’un l’altra con una speciale attenzione all’accessibilità e l’inclusione. Eco verticale è partner di residenze artistiche europee quali “Iportunus” per il progetto “not in my bed” proposta di network indipendente per residenze di artisti in spazi privati, partner del progetto europeo “Master The act” per artisti e facilitatori europei per usare il teatro come mezzo di autodeterminazione, partner della prima edizione del “CIAV” cinema ad alta voce dell’associazione Allelammie.

Materiale video