Matera - E’ stato colto appieno, da oltre 20 istituti scolastici di Basilicata, Puglia e Lazio, l’alto valore culturale della mostra “Il Pane e i Sassi - L’antico tema del pane in una selezione di opere delle Gallerie degli Uffizi”. Organizzata e promossa dalla Fondazione Sassi di Matera e dalle Gallerie degli Uffizi, la mostra è aperta al pubblico fino al 1ˆ maggio 2020.

Dei 2534 ingressi finora registrati, il 38% è rappresentato da alunni dai 3 ai 18 anni. Due le scuole dell’Infanzia di Matera e di Grottole che finora hanno visitato la mostra, godendo di una visita guidata pensata appositamente per i più piccoli fra gli scolari. Sei gli istituti comprensivi che da Matera e da Frascati, l'Istituto "Maestre Pie Filippine", hanno accompagnato i propri alunni nel cuore degli antichi rioni Sassi alla scoperta di preziosi dipinti affiancando la visita al laboratorio sul pane di Matera. Di Potenza, Senise, Montalbano Jonico, Policoro, Taranto e Santeramo in Colle e di Matera sono gli undici fra Licei e Istituti di Istruzione superiore che hanno visitato la mostra.

“Ci gratifica l’attenzione dei dirigenti scolastici - afferma il presidente della Fondazione Sassi Vincenzo Santochirico - i circa mille ingressi degli alunni delle scuole dell’Infanzia, degli Istituti comprensivi e degli Istituti: Agrario Briganti, Alberghiero Turi; Tecnologico Pentasuglia di Matera, Da Vinci - Nitti di Potenza, Sinisgalli di Senise, Fermi di Policoro, Pitagora di Montalbano e l’Istituto per il Turismo di Taranto e dei Licei Flacco e Pasolini di Potenza e Sette di Santeramo in Colle sono per la Fondazione Sassi il risultato più bello raggiunto da una mostra piccola ma di altissima qualità. E siamo lieti di avere già numerose prenotazioni da altre suole fino al 1ˆ maggio. Degli oltre 2.700 ingressi, 2534 biglietti staccati ad oggi a cui si aggiungono le oltre 200 persone che hanno visitato la mostra il giorno dell’inaugurazione, sapere che il 38% è rappresentato dagli alunni delle scuole ci permette di dire che la Fondazione Sassi sta compiendo la sua missione culturale”.

Inclusa nel biglietto d’ingresso, a tutti gli alunni, è stata offerta la visita guidata svolta dai giovani laureati in Storia dell’arte dello staff della Fondazione Sassi.

“La Fondazione Sassi vuole offrire un’esperienza di visita completa, che permetta al pubblico di conoscere e apprezzare appieno le opere esposte - prosegue il presidente Santochirico - ed è per questo che mettiamo a disposizione delle scolaresche, ma anche di quanti ci raggiungono, un servizio gratuito di visite guidate. Da gennaio abbiamo poi rivolto alle aziende e ai commercianti l’invito a sostenere l’ingresso delle scolaresche alla mostra. Contattando la segreteria al numero 0835 333348, scrivendo una e-mail a info@fondazionesassi.org si possono acquistare i biglietti per una o più classi e indicare a quale scuola sono destinati. A quest’iniziativa hanno già aderito un’azienda, che ha acquistato 500 biglietti, e alcuni esercizi commerciali di Matera”.

Allestita nella sala mostre della Fondazione Sassi, in via San Giovanni Vecchio n.24/27, la mostra “Il Pane e i Sassi - L’antico tema del pane in una selezione di opere delle Gallerie degli Uffizi” è aperta al pubblico fino al 1^ maggio dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20. Giorno di chiusura il lunedì.

Informazioni:

Il Pane e i Sassi - L’antico tema del pane in una selezione di opere delle Gallerie degli Uffizi è organizzata e promossa dalle Gallerie degli Uffizi e dalla Fondazione Sassi di Matera. Sono quattordici le opere della collezione degli Uffizi esposte a Matera. Dipinti su tela, su tavola e su rame e una scultura in bronzo, che sottolineano il significato storico, sociale e religioso del pane, nutrimento del corpo e, metaforicamente, cibo dell’anima. Realizzate fra la fine del 500e il 900, per un periodo che va dal Barocco all’arte Moderna, le opere si potranno ammirare fino al 10 gennaio 2020 in una mostra in cui il pane rappresenta la forza misteriosa e inarrestabile della natura che dal seme fa germogliare la spiga, che diventa a sua volta, con il lavoro paziente dell’uomo, farina e sostentamento.

La mostra è allestita nella sala mostre della Fondazione Sassi, via San Giovanni Vecchio - Rione Sasso Barisano

Tel. +39 0835 333348

Web: https://www.fondazionesassi.org/


Apertura al pubblico: dal 10 ottobre 2019 al 1ˆmaggio 2020

Giorno di chiusura: lunedì.

Orari dalle 10:00 - alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00

Biglietti: € 5,00 intero; € 3,00 residenti in Basilicata; € 3,00 ridotto under 18; € 3,00 studenti

GRATUITO: under 6, disabili con accompagnatore; giornalisti con tesserino ODG in corso di validità; guide turistiche munite di tesserino di abilitazione; dipendenti Soprintendenza

Prevendita: https://www.liveticket.it/evento.aspx?Id=258292

Curatori: Maria Anna Di Pede e Maria Matilde Simari

Artisti: Francesco Albani, Cristofano Allori, Francisco Barrera, Leandro Bassano, Francesco Bassano e bottega, Fabrizio Boschi, Filippo Napoletano, Luisa Maria Vitelli Suor Teresa Berenice, Diego Rodriguez de Silva y Velasquez e bottega, Doria Santilli, Jan Steen, Arturo Tosi, Ferrante Zambini.

Comitato scientifico: Marco Biffi, Fulvio Cervini, Maria Anna Di Pede, Eike Schmidt, Maria Matilde Simari

Prestatori: Gallerie degli Uffizi (Gli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna).

Con il sostegno di: Bawer spa, Matera Hotel MH, Italcementi spa, Tecnoparco Vba spa, Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania.

La mostra è realizzata con il patrocinio di: Regione Basilicata, Provincia di Matera, Comune di Matera, Camera di Commercio della Basilicata e Fondazione Matera - Basilicata 2019.