Logo del Movimento
Logo del Movimento
Sponsor

Bari – Anche quest’anno la ricorrenza della Giornata Internazionale della Donna, che si celebrerà il prossimo 8 marzo, avrà nuove e diverse connotazioni. Stiamo uscendo faticosamente dalla guerra contro il covid e ci ritroviamo in un’altra, quella che si sta combattendo in Ucraina, altrettanto cruenta, perché colpisce non solo il corpo ma gli aneliti di libertà, di pensiero, di azione. L’immagine più comune sui social dell’8 marzo scorso, fu quello dell’infermiera, sfinita di stanchezza, addormentata sulla scrivania. Quest’anno sarà quella di una donna ucraina armata di kalashnikov, col viso infangato sulle barricate a difesa della propria terra?

Il Movimento Internazionale “Donne e Poesia”, attivo da 37 anni, culturalmente legato a molte scrittrici e poete del mondo balcanico e dell’Europa dell’Est, per averle già ospitate in diversi convegni negli anni pre covid, dedicherà uno spazio per la lettura di poesie di autrici ucraine, in segno di partecipazione al dramma del loro Paese. Non va dimenticato che quest’anno continuano le celebrazioni per i 150 anni della nascita della scrittrice e poeta, nonché Premio Nobel per la letteratura 1926, Grazia Deledda a cui la manifestazione è dedicata, e l’attrice Barbara De Palma della “Compagnia Notterrante” leggerà brani di Canne al vento.

Sponsor

Questa volta il tema che il Movimento propone è La parola sfaldata / La parola rigenerata che sarà introdotto dalla scrittrice Anna Santoliquido, presidente del sodalizio, a cui seguiranno vari interventi da parte di scrittrici e poete: Maria Cinquepalmi “Il linguaggio subliminale”, Roberta Positano “La coerenza delle donne”, Patrizia Sollecito “Il linguaggio del corpo”. Seguiranno letture di poesie delle autrici Maria Addamiano, Franca Angelillo Fabris, Maria Cinquepalmi, Melania Evangelista, Santina Liturri, Giulia Poli Disanto, Roberta Positano, Patrizia Sollecito.

Anche i giovani avranno il loro spazio con Giulia Della Marca, Swami De Chirico, Jeannette Longo. Come ogni anno ci sarà la performance in dialetto barese “La donna ieri e oggi” dell’attrice Grazia DAddario. Inoltre la pittrice Gina Ardito omaggerà il Movimento con i suoi acquerelli. La manifestazione si terrà l’8 marzo presso la Caffetteria BARETTO, via Roberto da Bari, 122 Bari, alle ore 17:00. Si accede per invito, muniti di mascherina FFP2 e super green pass.

Sponsor
Articolo precedente“Borgo Monticchio Bagni”, un progetto che viene da lontano
Articolo successivoM5S Basilicata. Bardi dopo tre anni può realmente mostrare il volto del cambiamento
Ha collaborato negli anni 80 con alcuni quotidiani modenesi giornalista e responsabile della pubblicità della cooperativa Editoriale Emilia, appassionato di informatica fonda il sito Lucani in Europa nel 2005. Vive a Castelfranco Emilia ma nato a Stigliano (MT).