Relatori
Relatori
Sponsor

Melfi (PZ) – Il Lions Club Melfi ha organizzato un nuovo service a supporto delle donne per la prevenzione per la salute della donna. Il service è stato organizzato per la presentazione dell’opuscolo “io avrà cura di me” realizzato dall’associazione “Potenza città per le donne” ed ha visto la partecipazione di numerose autorità lionistiche e civilistiche. Ha aperto il convegno il Cerimoniere del LC Melfi Salvatore Guarino che ha coordinato la prima parte degli interventi a cura del Presidente Nicola Giovanni Pagliuca, del sindaco di Melfi Giuseppe Maglione, del vicesindaco di Melfi Vincenzo Castaldi, della consigliera alla Pari Opportunità Ivana Pipponzi e della neo socia Elena Pastore, con i saluti istituzionali del Governatore del Distretto 108YA Francesco Accarino.

Durante la seconda parte del convegno, la presidente dell’associazione Potenza Città per le donne Simona Bonito ha coordinato gli interventi degli autori dell’opuscolo, Pina Di Santo, Maria Carmela Padula, Maria Grazia Tammone, Daniela Russo ed Immacolata Faraone. L’opuscolo nasce per ricordare a tutte le donne lucane che non bisogna aspettare il momento giusto per “prendersi” cura di se stesse. La prevenzione non può essere rimandata, il momento giusto è ogni sitante, quello che ci salva la vita..

Sponsor

Durante il convegno, il Presidente Nicola Pagliuca ha dichiarato che “ho fortemente voluto la presentazione dell’Opuscolo “Avrò cura di me”, facendolo rientrare nel più ampio Service della Prevenzione, convinto che la conoscenza sia una potente arma per difendersi ed aiutare la donna a vincere la battaglia contro il tumore al seno.
Ringrazio di cuore tutti i soci che hanno contribuito alla buona riuscita del Service, i relatori tutti e l’associazione Potenza Citta per le Donne che ha curato la redazione dell’Opuscolo”.

La Consigliera regionale alla Pari Opportunità Ivana Pipponzi ha aggiunto che “ho patrocinato la redazione dell’opuscolo informativo, frutto di una attività sinergica ed integrata tra professionalità, che ha lo scopo di insegnare a prevenire la patologia oncologica ed a curarne gli effetti, anche dal punto di vista psicologico.
La diffusione della cultura della prevenzione è centrale nella lotta al tumore al seno”.

Infine, la neosocia Elena Pastore che dichiara che “Per me è stato un onore e un piacere mettermi al servizio della comunità e in particolare delle donne. Da donna mi sento esprimere la necessità, oggi giorno, di acquisire sempre maggiore consapevolezza di noi stesse e del nostro corpo e di quanto sia importante assumerci la responsabilità di prendercene cura. Leggere l’opuscolo “avrò cura di me” può essere un buon inizio!”

Al termine della serata ha avuto luogo la simpatica iniziativa “A tavola con il benessere – Cena e degustazione della salute” con un menu realizzato seguendo le indicazioni dell’opuscolo e per dimostrare praticamente che si possono conciliare gusto e benessere.

Lions Club Melfi
Il Lions Club Melfi nato nel 1992 conta più di 20 soci tra i più stimati membri della comunità locale. Da circa 30 anni si impegna con i Service a servizio della comunità locale e nazionale, attraverso numerose iniziative pubbliche con lo scopo di:
• Creare e promuovere uno spirito di comprensione tra i popoli del mondo.
• Promuovere i principi del buon governo e della buona cittadinanza.
• Prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità.
• Incoraggiare le persone predisposte a servire la comunità senza alcun vantaggio personale e finanziario, incoraggiare l’efficienza e promuovere alti valori di etica nel commercio, nell’industria, nelle professioni, nelle attività pubbliche e in quelle private.

Sponsor
Articolo precedenteM5S Basilicata. Martedì grasso 2022: Bardi allunga la crisi di maggioranza
Articolo successivoPerrino (M5S). Il silenzio inadempiente di ARPAB e ASP sull’analisi di rischio delle operazioni di bonifica del COVA
Ha collaborato negli anni 80 con alcuni quotidiani modenesi giornalista e responsabile della pubblicità della cooperativa Editoriale Emilia, appassionato di informatica fonda il sito Lucani in Europa nel 2005. Vive a Castelfranco Emilia ma nato a Stigliano (MT).