In ricordo del Generale S. Licheri
Generale Sebastiano Licheri

di Mimì Deufemia

In ricordo del Generale S. Licheri – La scomparsa del Generale Sebastiano Licheri, noto come Tatano, lascia un velo di commozione in quanti lo hanno conosciuto e apprezzato per le sue qualità umane e morali. Se ne è andato un signore nella forma e nella sostanza.
Un uomo colto, dall’aria rassicurante, ancorato alla sua terra, la Sardegna, e a valori che hanno modellato l’intera sua esistenza.
Passo svelto, iperattivo, con modi garbati era riuscito ad entrare nella sfera affettiva dei sammauresi.
Lo aveva fatto in maniera felpata, con intelligenza, consapevole della diffidenza che si nutre verso chi arriva da lontano. Era solito fermarsi a parlare con tutti, animato dal desiderio di scoprire quello che accadeva nella comunità che lo aveva accolto. Una persona dall’indole dolce e l’educazione ferrea.

In ricordo del Generale Sebastiano Licheri
Generale Sebastiano Licheri

Anche nel dissentire Tatano lo faceva con il candore e la mitezza di colui che mette il senso del rispetto prima di ogni altra cosa. Spettatore attento e sensibile delle dinamiche sociali del paese. Due episodi, alquanto significativi. L’invito rivolto ai giovani durante un incontro a Palazzo Arcieri. “In ognuno di noi, chi più chi meno, vi è un po’ di Ulisse. Può accadere di avvertire il desiderio di di sfidare il mare in burrasca e la tempesta dei venti. Fatelo !!!”
E, poi, nel febbraio del 2006 l’omaggio alla comunità. I voli acrobatici della pattuglia aerea del 61° Stormo dell’Aeronautica Militare di Lecce, di cui era stato comandante. Uno spettacolo inedito e irripetibile. La cappa di silenzio che regna nel paese rotta dal rumore dei motori di quattro aerei che coprirono il cielo sorvolando la Torre Normanna e i tetti dei palazzi baronali. Pilota, Ufficiale di Stato Maggiore, istruttore, docente, pubblicista. Una vita al servizio dello Stato e delle istituzioni. Una vicenda umana, a tratti avventurosa, narrata mirabilmente nel libro che Anna Magliocchino, sua inseparabile compagna di vita, ha voluto dedicargli.

In ricordo del Generale Sebastiano Licheri
“Tatano pilota” libro di Anna Magliocchino dedicato al Generale Sebastiano Licheri

In ricordo del Generale S. Licheri – Tatano, figura poliedrica che racchiude la Storia dell’Aeronautica Italiana, quella della sua terra, la Sardegna, e dei Licheri, una grande famiglia costretta a fare i conti con le contraddizioni del secolo scorso. Il padre, Francesco, ricco allevatore di cavalli da corsa, parte per la prima guerra mondiale, perde tutto. Al ritorno riparte da zero. La madre, Antonietta Schirru, donna di alta moralità, impegnata a gestire le tragedie di famiglia a cominciare dalla fucilazione del fratello Michele. Lo zio Bachisio comandante di battaglione durante la seconda guerra mondiale. L’altro zio, Michele Schirru, primo antifascista condannato a morte dal Tribunale Speciale. Un mosaico di storie vissute con intensità, e in alcuni casi, con eroismo. Con la dipartita di Tatano i Licheri perdono un pezzo importante di questo mosaico. I sammauresi perdono un amico, un pezzo del loro presepe. Un presepe all’interno del quale Tatano era riuscito a conquistare un posto di prim’ordine.”