Lavello-I Sindaci con don Marcello Cozzi

Lavello (PZ) - Lo scorso  11 novembre presso la Casa comunale di Lavello, si è tenuta la firma del Protocollo d'intesa tra 13 Comuni del Vulture - Alto Bradano e il Presidente della Fondazione "Interesse Uomo", don Marcello Cozzi, sotto l'egida di Sua Eccellenza il Prefetto della Provincia di Potenza, dott.re Annunziato Vardè.

"La stipula del protocollo- riferisce il Sindaco di Montemilone, prof. Antonio D'Amelio-, è volta a fronteggiare il fenomeno del sovra indebitamento dei cittadini delle nostre comunità.Ci siamo più volte incontrati in altri Comuni dell'area per intraprendere insieme agli altri colleghi un cammino comune per chi è strozzato dai debiti e per chi è vittima di usura. Un'idea del sindaco di Lavello, Sabino Altobello, portato a termine e condiviso da tutti i Sindaci dell'area del Vulture-Melfese e Alto-Bradano".

Don Marcello Cozzi, presidente della fondazione "Interesse Uomo" ha spiegato i motivi di questo protocollo, quando l'incontro si è svolto nel Comune di Ginestra: " siamo in trincea da 20 anni. Lo Stato ci ha messo a disposizione una legge antiusura per aiutare quelle famiglie che non hanno accesso all'accredito nelle banche. Il nostro, è un fondo ministeriale che chiude la situazione debitoria del malcapitato".

Presenti nell'incontro di Montemilone i Sindaci e gli amministratori di Atella, Banzi, Barile, Ginestra, Lavello, Maschito, Melfi, Montemilone, Palazzo San Gervasio, Rapone, Rionero in Vulture, San Fele, Venosa.

Un traguardo importante, per combattere il fenomeno dell'usura, raggiunto dall'area nord della Basilicata.