Potenza - L’emergenza economica non c’è solo nelle aree colpite dall’epidemia dal Coronavirus. È tutto i sistema Italia che ne subisce i danni, dovuti all’allarmismo creato dai media nazionali e locali per una patologia che ha interessato lo 0,1% dei comuni d’Italia e lo 0,084% della popolazione italiana contagiata.

Che se è raccontata dal sistema mediatico come se fosse una pestilenza del XVII secolo, più la sceneggiata del governatore lombardo, Attilio Fontana, è chiaro che induce a disdire le prenotazioni. «Se devono esserci delle tutele per i danni che alcuni settori subiscono, come e soprattutto il turismo, - ha dichiarato il senatore M5S, Arnaldo Lomuti, queste devono riguardare anche la Basilicata, la quale, grazie a un altro governatore del centrodestra, Vito Bardi, si è a sua volta coperta di ridicolo, con la famosa ordinanza sui rientri dalle zone di maggiore diffusione del virus».

Per il senatore pentastellato lucano, è una priorità difendere l’economia e l’occupazione del settore turismo della Basilicata, per il quale, «il Governo Regionale deve con urgenza adottare misure a tutela degli operatori turistici della Basilicata». La Regione, dunque, deve fare subito la sua parte: non si può attendere l’evoluzione degli eventi, per altro prevedibili e chiari, legati all’allerta sanitaria causata dal Coronavirus che sta mettendo in ginocchio il turismo con le numerose disdette. La stagione primaverile è compromessa, tutto il business legato al turismo si sta fermando, l’emergenza è già nel vivo di una crisi di tale portata e senza precedenti. «Bisogna immediatamente intervenire a sostegno del settore – afferma ancora Lomuti – con aiuti economici e agevolazioni alle imprese gravate dalla crisi, come si cerca di fare con le regioni del Nord Italia.

Anche in Basilicata bisogna sospendere sino a quando non si ritorna alla normalità le tasse regionali e locali come le tasse di soggiorno, o la spazzatura, che si pagherebbe, se non si prendono provvedimenti, in base ai metri quadri di strutture con camere inoccupate o ristoranti vuoti». Se si tratta di una calamità naturale, dice in sostanza il pensiero del senatore Lomuti, tutto il settore turistico va considerato come in uno stato di emergenza. Il turismo è uno dei principali settori di sviluppo sostenibile della Regione ed è il settore economico che più di tutti può fermare lo spopolamento della Regione, motivo per cui, tutelarlo diventa prioritario. «La Regione – chiude l’intervento del senatore lucano M5S – deve inoltre prevedere uno stanziamento straordinario per la prossima stagione estiva, per promuovere e tranquillizzare i mercati sulla sicurezza e affidabilità della Basilicata come meta turistica. Evitando, ovviamente, nuove, inutili, incerte ed illogiche, misure restrittive, che creano solo sconcerto ed abbattono la domanda di mercato».

Segreteria Sen. Arnaldo Lomuti
Commissione Giustizia
Commissione Parlamentare di inchiesta sulle attività illecite rifiuti e illeciti ambientali
Senato della Repubblica
Palazzo Carpegna