FOTO-PERRINO
Gianni Perrino
Sponsor

Potenza – Durante la scorsa estate è stato approvato un interessante decreto inerente l’istituzione del fondo sperimentale per la formazione turistica esperienziale. Si tratta dell’attuazione di una norma targata M5S presentata durante i lavori della manovra di bilancio 2021 dalla portavoce alla Camera dei Deputati, Angela Masi. 

Il Fondo e’ finalizzato a sostenere corsi di formazione volti a migliorare le capacità professionali degli operatori del settore e a qualificarne le competenze in materia di turismo esperienziale e sostenibile nonché a consolidare l’attenzione degli stessi sulle tematiche della sostenibilita’ ambientale.

Sponsor

Tra le regioni destinatarie del fondo rientra anche la  Basilicata con una dotaziione di 100.000 €, utile alla formazione di 20 operatori. Ciascuna regione può integrare le risorse che le spettano fino a una quota aggiuntiva pari al 20%, incrementando così in maniera proporzionale anche il numero degli operatori che avranno accesso ai corsi. 

I fondi sono previsti sia per quest’anno che per l’anno prossimo e la loro erogazione è subordinata alla trasmissione da parte delle regioni di una delibera di giunta che deve soddisfare una serie di requisiti prima di ricevere l’approvazione da parte degli enti ministeriali coinvolti.

Seppur di carattere sperimentale, si tratta di una interessante opportunità per gli operatori turistici della nostra regione. Di fatti il nostro territorio ricco di tradizioni e risorse, si presta pienamente a questo tipo di turismo. 

Abbiamo ritenuto necessario informare i dipartimenti competenti e contestualmente depositato un’interrogazione per conoscere se sono stati predisposti gli atti necessari per l’accesso al fondo. Ad oggi non ci risulta ancora nessuna delibera in merito da parte della regione. 

Leggi interrogazione

Gianni Perrino

Portavoce M5S Basilicata – Consiglio Regionale

Sponsor
Articolo precedente“Supernove” incanta Venosa a Basilicata Wiki Fest
Articolo successivoLi chiamavano briganti
Ha collaborato negli anni 80 con alcuni quotidiani modenesi giornalista e responsabile della pubblicità della cooperativa Editoriale Emilia, appassionato di informatica fonda il sito Lucani in Europa nel 2005. Vive a Castelfranco Emilia ma nato a Stigliano (MT).