Potenza - Premesso che in data 29 maggio 2020 svolgeva il sopralluogo del Generale di brigata del Genio Militare, Massimo Bendazzoli, responsabile di verificare i lavori eseguiti all’ospedale da campo donato dal Qatar e installato nei pressi del ‘San Carlo’ di Potenza. All’incontro erano presenti gli assessori regionali alla Salute e alle Infrastrutture, Rocco Leone e Donetalla Merra, accompagnati dal direttore generale del dipartimento Politiche della Persona, Ernesto Esposito, e dal responsabile regionale della Protezione civile, Guido Loperte.

Per l’assessore alle Infrastrutture Merra “Il celere completamento della struttura rappresenta il risultato della proficua collaborazione tra la Protezione civile regionale, l’Esercito, l’ospedale ‘San Carlo’, Acquedotto lucano e tutto il mondo del volontariato. Veniva dichiarato che si trattava di un'operazione riuscita, pensata nell’ottica di dotarsi di un presidio di supporto all’emergenza presente e futura.

Ad oggi, a struttura montata, non si hanno notizie sui macchinari e strumentazioni all'avanguardia donati dal Quatar che sono necessari per garantire il funzionamento di questo importante presidio anche in vista di una potenziale recrudescenza del Covid 19 in autunno.

Al Comune sono conferite ai sensi dell'art. 118 della Costituzione in materia sanitaria la titolarità di poteri autorizzativi, per la realizzazione di strutture (sedi) con finalità sanitarie e socio–sanitarie operanti in regime di ricovero ospedaliero

INTERROGA

il Sindaco e l'Assessore competente

1) su quali notizie sulla data di fornitura ed installazione dei macchinari ed apparrecchiature mediche in questione.

Il Capogruppo del Movimento5Stelle

Consigliere Comunale di Potenza

Marco Falconeri