Potenza - Leggendo la relazione sul rendiconto, alcune riflessioni. Da qualche giorno è approdato in Seconda Commissione (Bilancio e Affari Generali) il Rendiconto Consuntivo 2019. Da neo Consigliere su quello che è accaduto nell'anno di gestione della vecchia Consiliatura e sfociato nel nuovo penso questo. Alcune riflessioni punti sul capitolo delle #entrate. Il gettito in entrata serve per garantire i servizi ai cittadini e consentire gli investimenti.
Ma chi paga?
Paga chi vuole accedere e ha bisogno di una nuova tipologia di servizi. In una fase ancora connotata dalla presenza del OSL (Organismo Straordinario di LIquidazione, saper gestire le entrate è importante per allontanare un paventato rientro in una fase di dissesto.
Ma quali sono le entrate del Comune?

Sinteticamente
Entrate

  • Tributarie
  • trasferimenti correnti
  • extratributarie
  • in conto capitale
  • accensione di prestiti
  • per conto di terzi
    In un panorama economico finanziario comunale la contrazione della spesa acuita dall'emergenza Covid potrebbe dipendere da un'impoverimento delle fonti di entrata.
    Per essere virtuosi, oltre ad intercettare fondi europei si dovrebbe essere bravi a creare servizi nuovi che mancano alla città creando nuove fonti di entrata.
    Se per esempio non incassiamo abbastanza da una sottoutilizzata flotta di autobus dovremmo ripensare all'offerta del trasporto pubblico (car sharing elettrico comunale) rimodulando l'impiego dei fondi per il TPL. Nuove entrate se ai nuovi bisogni (post) Covid dettati dal distanziamento fisico e da nuove esigenze di sicurezza sanitaria si risponderà con nuovi servizi.
  • Una città smart e tecnologica attrezzata con servizi pubblici qualità legati all'info mobilità, alla didattica a distanza informatizzata, alla banda larga può creare nuove entrate.
    Senza liquidità il debito strangola la funzione pubblica di un Comune che deve essere capace di rinnovarsi con soluzioni economico finanziarie innovative.
    Tutto questo per rendere Potenza una città solidale, affrontare senza affanni le sfide del futuro.

Consigliere Comunale di Potenza
Movimento 5 Stelle
Marco Falconeri