Potenza - PREMESSO CHE

  • il Centro Storico di Potenza rappresenta con le sue aree pedonali un'oasi di socializzazione e di ristoro dal rumore, dall'inquinamento e dalla presenza incombente degli autoveicoli che negativamente condizionano la vita dei potentini;
  • le stesse consentono di fruire liberamente delle bellezze storico culturali, architettoniche ed estetiche dell'antica urbe;
  • le aree pedonali rappresentano spazi dove soprattutto i bambini, gli anziani e le persone diversamente abili possono trovare una dimensione di comfort e di vivibilità “a misura d'uomo”;
  • le stesse garantiscono la sicurezza dai pericoli del traffico veicolare ;
  • le suindicate aree sono una fondamentale risorsa per il Turismo in quanto sono poste a presidio dei luoghi simbolo della nostra città;
  • in particolare rivestono particolare pregio le aree pedonali del tempio di San Gerardo, del Municipio, di Largo Pignatari, piazza Mario Pagano e la piazza del Duomo di San Gerardo; CONSIDERATO CHE

nelle ore serali, all'incirca dopo le 22 le predette aree vengono sistematicamente invase da autoveicoli;

autoveicoli di ogni tipo vengono parcheggiati sul belvedere antistante il tempietto di San Gerardo, introno allo stesso;

- le automobili vengono parcheggiate indisturbate, arrivando anche a pochi metri dall'ingresso del Municipio in piazza Matteotti;

il parcheggio selvaggio si puo' riscontrare sistematicamente anche a Largo Pignatari nei vicoli caratteristici, negli slarghi e nelle piazzette caratteristiche del Centro Storico;

cosa ancor più grave è l'occupazione dell'area pedonale antistante la Cattedrale di San Gerardo e del Palazzo Vescovile luogo in cui vige il divieto di sosta h24;

- in particolare il parcheggio selvaggio a piazza Matteotti a pochi metri dal portone di i ingresso della casa del Sindaco rappresentano ormai il sintomo grave di un deriva culturale e civile della nostra città;

TENUTO CONTO CHE

che i fenomeni riscontrati costituiscono un potenziale pericolo per la libera circolazione e sicurezza dei pedoni;

che il parcheggio selvaggio in queste aree costituisce intralcio al potenziale intervento di mezzi di soccorso e di tutela della sicurezza;

che questo fenomeno danneggia l'immagine del Centro Storico impedendo la piena fruibilità dei luoghi simbolo della storia della città di Potenza;

che con precedente interrogazione datata del 14 settembre 2019 si è avuto modo di riscontrare il mancato funzionamento dei dissuasori a scomparsa idraulica posti a presidio di tali aree;

che nessuna protezione all'accesso sia stata prevista nelle aree non provviste degli stessi.

RILEVATO CHE

questi comportamenti si ripetono puntualmente ogni sera ed in particolare nel fine settimana;

non trovano apparentemente alcuna sanzione;

nella cittadinanza ironicamente ed in segno disapprovazione la sosta intorno ai monumenti simbolo di Potenza e ultimamente davanti il Palazzo del Sindaco è stata ribattezzata “Municipio Drive In”

Tutto ciò premesso,

si interrogano il Sindaco e la Giunta Comunale

per conoscere

1) come mai nonostante le rassicurazioni a riscontro dell'interrogazione di settembre non siano stati adottati i provvedimenti necessari per rimettere in funzione i dissuasori idraulici “pilomat”;

se e quali interventi siano previsti per impedire questo fenomeno.

Potenza 07.06.2020

Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle

Marco Falconeri