Melfi-I due studenti lucani che hanno conquistato l'oro ed il bornzo
Melfi-I due studenti lucani che hanno conquistato l'oro ed il bornzo
Melfi-I due studenti lucani che hanno conquistato l'oro ed il bornzo
Melfi-I due studenti lucani che hanno conquistato l’oro ed il bronzo

Melfi (PZ) – Continuano i riconoscimenti per gli studenti dell’istituto alberghiero G.Gasparrini di Melfi che portano a casa un oro e un bronzo alla quinta edizione dei Campionati della Cucina Italiana 2020 – Fiera di Rimini, lo scorso mese di febbraio, un evento grandioso organizzato dalla Federazione Italiana Cuochi (in collaborazione con l’Italian Exhibition Group, all’interno del Beer & Food Attraction), che ha visto gareggiare oltre 1500 chef professionisti italiani e stranieri e studenti degli istituti alberghieri.

E se tra i premiati della squadra che ha raggiunto il gradino più alto del podio, con immensa soddisfazione per l’istituto, c’è lo studente dell’Alberghiero “Gasparrini” di Melfi Stefano Palumbo (classe IV D Pasticceria), nell’ambito degli stessi Campionati, lo scorso 15 febbraio, hanno gareggiato nel Contest “Ragazzi speciali”, Antonio Caradonna e Alessio Veneziano (studente tutor) della classe IV B Enogastronomia dell’istituto melfitano, accompagnati dalla prof.ssa Giovanna Plastino. Con il piatto “Baccalà in tre consistenze” i giovani studenti, premiati dallo chef lucano Rocco Pozzulo, Presidente della Federazione Italiana Cuochi, si sono aggiudicati la medaglia di bronzo.

La prof.ssa Lucia Santarsiero, che ha curato la preparazione degli alunni insieme allo chef Romeo Palumbo, Presidente dell’Associazione Cuochi del Vulture, si ritiene soddisfatta del risultato conseguito dai suoi studenti e afferma che “questa iniziativa valorizza i talenti e le buone pratiche”. Allo stesso modo lo chef Romeo Palumbo si ritiene compiaciuto del risultato conseguito e si augura che il cammino intrapreso possa continuare proficuamente. “ Partecipare alla gara a Rimini – ha affermato la prof. ssa Plastino al rientro dal contest riminese – è stata una grande gioia; in tutte le competizioni svoltesi ho avvertito un diffuso senso di umanità. E’ stato emozionante vedere quanti si sono commossi nell’esecuzione delle performance del contest speciale, me compresa, perché questi giovani chef hanno dimostrato grinta e passione”.

È stata davvero una bella esperienza – ha dichiarato Antonio che, oltre a quella della cucina, ha la passione per la recitazione e il canto: mi sono esercitato per lunghi mesi, sono arrivato alla gara molto sicuro del piatto, ma per me l’importante è stato partecipare. Inoltre, sono contento perché abbiamo ricevuto molti complimenti, ci siamo aggiudicati la medaglia di bronzo e un attestato di partecipazione”. Alessio ha concluso: “Affiancare Antonio mi ha permesso di crescere molto, in un contesto sorprendente, pieno di ragazzi dalla grande determinazione e dalla forza pazzesca. È stata un’esperienza bellissima: mi sono emozionato molto ed è stato un evento che mi ha davvero toccato”. Il dirigente scolastico Michele Masciale , da sempre attento ai temi dell’inclusione, soddisfatto per i risultati raggiunti dai ragazzi, ritiene che questa competizione sia stata una grandiosa opportunità di crescita umana e oltre che di confronto professionale.