Potenza-Scale mobili
Potenza-Scale mobili

Potenza - Sabato 27 giugno 2020, 23:40 una serata estiva a Potenza, inizia il flusso di traffico verso il Centro Storico per la ribattezzata "movida". Ad attendere i tanti utenti che vogliono visitare Potenza Città d'Arte e fruire del food and beverage attrezzato nei tanti spazi all'aperto offerti dall'antico borgo lucano il servizio del Ponte attrezzato di Santa Lucia con Scale Mobili al servizio della mobilità sostenibile del capoluogo. Un parcheggio annesso gratuito in perfette condizioni, pulitissimo, illuminato bene con fari a led, con anche stazionamenti dedicati alle moto completamente vuoto.

Mi reco per accedere al comodo ingresso per prendere le scale mobili che mi era stato riferito nel Consiglio Comunale del 18 giugno avrebbero dovuto osservare nel week end orario di chiusura continuato fino alle 2 di notte. Ambienti molto puliti, ottimamente illuminati e presidiati da personale gentile ed efficiente. Arrivato alla rampa afferente direzione Centro Storico trovo la saracinesca che si sta abbassando. Le scale mobili quindi purtroppo il sabato in questa situazione sono destinate di fatto a rimanere inutilizzate. Mentre i giovani utenti parcheggiano in zone di sosta non autorizzate, restringendo le careggiate di via Acerenza, via Mazzini, 18 agosto, zone pedonali non presidiate del Centro, questo servizio pubblico gratuito e consigliato resta del tutto inutilizzato.

Un peccato per una città capoluogo che almeno di sabato potrebbe fornire un servizio pubblico che darebbe la possibilità di un ordinato parcheggio, un minimo incasso della bigliettazione che costerebbe solo 50 centesimi pro capite per una comoda andata e ritorno. Va rilevato che lo sforzo degli addetti di mantenere una struttura efficiente e perfettamente funzionante costata milioni di euro purtroppo soffre di una mancanza di organizzazione ed incentivazione che lascia quest'opera nella totale indifferenza i cittadini

Occorre con dispiacere rilevare che si tratta di un servizio totalmente disertato da una cittadinanza abituata a parcheggiare ovunque e senza una educazione all'utilizzo del servizio pubblico. Con tale utilizzo si eviterebbe invece la pressione automobilistica disordinata nel Centro e si darebbe sostegno con un piccolo contributo a dare linfa alle Casse Comunali. Quantomeno di sabato perchè non organizzare una limitazione dell'accesso del traffico al Centro Storico e favorire una mobilità rispettosa del Codice della Strada. Questo il quesito rivolto al Sindaco ed alla Giunta in pectore per il bene della città. Si darebbe lustro finalmente alle bellezze storico culturali del Centro, favorire una ordinata fruizione dei servizi degli esercenti, prevenire sanzioni e valorizzare la mobilità sostenibile del nostro amato capoluogo.

Capogruppo Movimento 5 Stelle
Consigliere Comunale di Potenza
Marco Falconeri