extra moenia
extra moenia
Sponsor

POTENZA – Si chiama “Extra Moenia – Spazio di connessione territoriale” il progetto vincitore dell’avviso pubblico Creative Living Lab – 3 edizione, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, che la Compagnia teatrale Petra sta realizzando presso la Casa Circondariale di Potenza.

Il progetto, che è risultato essere tra i 37 approvati su 1562 candidature, è stato presentato e condiviso, giovedì 13 gennaio 2022, nell’aula “Pasquale Di Lorenzo” della Casa Circondariale di Potenza, al personale di Polizia Penitenziaria, dell’area Educativa e Amministrativa, quale occasione per aprire l’iniziativa anche ai cittadini e alle associazioni della città di Potenza a partire dal Rione Betlemme, attraverso l’adesione ai laboratori di comunità, con cui si darà il via alla prima fase di creazione partecipata del progetto.

Sponsor

Presenti all’incontro tutti i partner del progetto: Antonella Iallorenzi, direttrice artistica della Compagnia teatrale Petra e responsabile del progetto, la dott.ssa Maria Rosaria Petraccone, direttrice della Casa Circondariale di Potenza, il comandante Giovanni Lamarca, Giuseppe Palo, funzionario di staff del Provveditore di Puglia e Basilicata, Angela Benemia per l’area trattamentale, Lia Teresa Zanda, architetto progettista, Annarita Marchionna dell’Associazione Officine Officinali APS, Fernando F. Picerno, assessore alle Politiche Sociali e Abitative del Comune di Potenza, Giuseppe Romaniello, dirigente dell’Unità di Direzione “Servizi alla persona” del Comune di Potenza e l’assistente sociale Marilene Ambroselli, responsabile dei servizi sociali.

Il progetto “Extra Moenia – Spazio di connessione territoriale” è il frutto di una intensa attività di coprogettazione della Compagnia teatrale Petra di Satriano di Lucania con la Direzione della Casa Circondariale “Antonio Santoro” di Potenza, dove Petra è presente attivamente da circa otto anni con laboratori teatrali, e vede la collaborazione dell’Associazione Officine Officinali APS e il sostegno del Comune di Potenza. L’obiettivo del progetto è un intervento di riqualificazione di un’area verde non utilizzata di circa 800 mq, presente all’interno del perimetro della Casa Circondariale di Potenza a ridosso del quartiere limitrofo di Rione Betlemme, delimitata su tre lati da una recinzione e sul lato restante dalle mura del carcere.

I protagonisti di “Extra Moenia” saranno gli ospiti della casa circondariale, l’intera comunità del quartiere (abitanti, commercianti e associazioni), le scuole e tutti coloro che vorranno partecipare, secondo l’idea di rigenerazione di “comunità” che la Compagnia teatrale Petra porta avanti da anni. Attraverso laboratori di comunità con i formatori e mediatori Antonella Iallorenzi e Daniele Gioia, saranno individuati necessità e bisogni dei fruitori ultimi dell’area oggetto dell’intervento e la sua destinazione d’uso. Nei successivi workshop di comunità, coordinati dagli architetti progettisti Giorgia Botonico e Lia Teresa Zanda, sarà attivato un processo partecipato di “autocostruzione”, per capire come trasformare bisogni e necessità della comunità in un progetto concreto di costruzione del luogo, che sarà realizzato nella fase finale delle attività utilizzando semilavorati e materiali di recupero della casa circondariale.

Per partecipare ai laboratori di comunità, è possibile inviare un’e-mail di richiesta informazioni a progettipetra@gmail.com.

Sponsor
Articolo precedenteM5s Basilicata. L’ennesimo e inaccettabile caso di incuria verso i pazienti
Articolo successivoGinestra. Il piccolo centro arbereshe piange Florencia Diaz
Ha collaborato negli anni 80 con alcuni quotidiani modenesi giornalista e responsabile della pubblicità della cooperativa Editoriale Emilia, appassionato di informatica fonda il sito Lucani in Europa nel 2005. Vive a Castelfranco Emilia ma nato a Stigliano (MT).