Rionero in Vulture (PZ) - Giovedì 28 maggio alle ore 17.00 tutti gli alunni delle le classi quinte, del’I.I.S. “Giustino Fortunato”, supportati dalle docenti di Italiano Calice L, Mercurio F, Mininni Katia, Masiello MC, Ruggiero F e Summa D, incontreranno lo scrittore Giuseppe Lupo, originario di Atella, docente di letteratura contemporanea all’Università cattolica di Milano, che condividerà con gli alunni le riflessioni sul periodo dell’emergenza covid-19 scritte da lui per il “Sole 24 ore” sotto forma di diario e raccolte poi in un volume in vendita presso le edicole il cui ricavato andrà devoluto alla Protezione Civile.

Il titolo del libro è “I Giorni dell’emergenza, diario di un tempo sospeso”. L’incontro nasce dalla volontà della Dirigente scolastico,Antonella Ruggeri, di continuare il rapporto con lo scrittore lucano che quest’anno avrebbe dovuto concretizzarsi in un progetto più ampio previsto il 3 aprile ma che, a causa dell’emergenza, è stato sospeso, come molte altre attività della scuola. Gli alunni delle classi quinte di tutto l’Istituto, che avevano già letto il romanzo “I giorni del nostro incanto” e si stavano preparando per l’evento programmato, hanno accolto con entusiasmo la possibilità di incontrare G. Lupo e riflettere con lui sulle emozioni che hanno caratterizzato le nostre giornate in questo periodo di reclusione.

Il suo diario è in grado, infatti, di esprimere i sentimenti di ognuno e ha dato voce mirabilmente alle nostre angosce e alle nostre speranze e potrà costituire un utile supporto per la preparazione dei percorsi relativi alle attività di Cittadinanza e Costituzione previsti per gli Esami di Stato. Fiduciosa nel fatto che questo evento sarà il primo di una serie di appuntamenti che suggelleranno un sodalizio duraturo, la scuola ringrazia G. Lupo per la disponibilità dimostrata nell’accogliere con entusiasmo le iniziative proposte dal nostro Istituto, confermando così un forte radicamento alla sua terra d’origine e alla sua scuola, G. Lupo è stato infatti un brillante alunno del Liceo Classico del G. Fortunato.

Nato ad Atella nel 1963. Insegna Letteratura Italiana Contemporanea all’Università Cattolica di Milano, autore di numerosi saggi e romanzi, l’ultimo, Breve storia del mio silenzio, è candidato al Premio Strega 2020.