Rionero in Vulture-Chiesa Madre il numeroso pubblico presente
Rionero in Vulture-Chiesa Madre il numeroso pubblico presente
Rionero in Vulture-Chiesa Madre il numeroso pubblico presente

Rionero in Vulture (PZ) – Una sfida vinta e fortemente voluta dal Vescovo della Diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa, Mons. Ciro Fanelli, il desiderio di celebrare nella diocesi una intera settimana dedicata all’approfondimento comunitario della Parola di Dio.Ogni sera, presso la chiesa madre di Rionero in Vulture, dal 18 al 23 novembre, un sacerdote docente di sacra scrittura presso gli istituti teologici o le università bibliche, hanno presentato alla comunità diocesana il Vangelo di Matteo,l’Evangelista chiamato da Gesù dal tavolo delle imposte ad essere scriba e discepolo del Signore.

Sei giorni di intensa spiritualità biblica definiti dal vescovo diocesano Monsignor Ciro Fanelli, come gli esercizi spirituali della comunità. Ha aperto gli incontri Don Pasquale basta docente presso l’Università urbaniana di Roma e l’Istituto biblico di Roma introducendoci alla lettura del Vangelo di Matteo; in seguito i vangeli dell’infanzia con l’aiuto di padre Tony Leva, specializzato in sacra scrittura. Terzo giorno Don Cesare Mariano docente di sacra scrittura presso l’Istituto teologico di Basilicata che ha parlato del discorso in parabole. quarto giorno don Gerardo Cerbasi anche lui docente presso lo stesso Istituto teologico, presentando i vangeli della passione, quinto e sesto giorno Don Pasquale Basta con il discorso della montagna e il discorso ecclesiale.

Durante queste letture il Vescovo Mons.Ciro Fanell ha spiegato le motivazioni di questi incontri: “sono un momento di studio che ci consentiranno di rifornirci della Parola di Dio.Solo assimilando il Vangelo si può camminare sulla retta via nelle nostre comunità.Perdono e amore sono i cardini del Vangelo e della Chiesa. Abbiamo nutrito il nostro cuore in questi sei incontri, rafforzando la nostra appartenenza diocesana per sentirci famiglia. Ringrazio i parroci per la loro presenza”.

Il parroco della Chiesa Madre S.Marco Evangelista,don Giuseppe Cacosso,entusiasta di questa iniziativa:”Si è potuto cogliere dalla numerosissima partecipazione dei fedeli un grande interesse per la sacra scrittura Tanto è vero che in alcune zone pastorali si è già pensato di dare continuità a questa settimana biblica attraverso incontri mensili.Tutta la comunità ecclesiale diocesana ha ringraziato il Vescovo per aver promosso questa iniziativa che, oltre ad essere stata una straordinaria esperienza spirituale in ascolto della parola di Dio è stato anche un bellissimo momento di comunione ecclesiale con tutte le parrocchie della diocesi.

È proprio vero che la comunità Cristiana per poter riscoprire la propria identità di discepoli del Signore deve rimettere al centro la parola di Dio”. Alcuni canti dei neocatecumeni hanno impreziosito questi incontri biblici.

Articolo precedenteLA CUCINA DEL SUD ITALIA E APPUNTI SALUTISTICI
Articolo successivoVenosa. Al Quinto Orazio Flacco si attiva il progetto: ” Benessere e Bell’Essere”.
Docente presso Ministero della Pubblica Istruzione, giornalista e collaboratore de: Il Quotidiano della Basilicata e di numerosi siti on-line. Vive a Ginestra.