Spinazzola BAT-Presentazione del libro di Maria Palomba originaria di Ginestra
Spinazzola BAT-Presentazione del libro di Maria Palomba originaria di Ginestra

Spinazzola ( Bat) - Lo scorso 24 agosto presso il cine-teatro Mercadante, è stato presentato il libro:" Non solo rime,Poesie narrative ed altro", di Maria Palomba,originaria di Ginestra ( Pz).La mamma Rosina Parisi, abitava in via Vittorio Emanuele( dove attualmente abita la vedova Ciriello).Presenti i Sindaci di Spinazzola ( Michele Patruno) e di Ginestra( Fiorella Pompa).

La poetessa nel suo libro ha citato anche il paese di Ginestra( poesia letta dalla Sindaca Fiorella Pompa). “ La Ginestra è un fiore, il suo profumo inebria anche il cuore.C’ è un piccolo paese che ha il nome di questo fiore, fa parte dell’appennino lucano nel cuore del Vulture. Pronunciare il nome Ginestra, dà la sensazione di sentire il profumo del fiore. In questa contenuta realtà contadina,dominano ancora oggi usi e parlata di un tempo.Odori nostrani e sapori genuini, sono goduti da palati sopraffini.

Ginestra fa parte del mio passato, ogni volta che torno, sento l’animo appagato.Sono parte di questo posto perché mia madre è nata in questo luogo. Conosco molto bene la comunità, ricordo quando, la prima volta,udii una donna che chiede ad un’altra: Cuvetta?( dove vai?) Risposta: Tavrescta (in campagna). Io bimbetta interpretai: Hai una coperta? Sì,sta là. Nel tempo ho compreso il significato:una domanda in lingua albanese difficile da interpretare. Mi torna spesso alla mente un’immagine: la piazza del paese, sembrava non avere tempo; comprendo da adulta, che ognuno aveva “il suo tempo”.

Uno sguardo curioso dietro una tenda, cercava sempre di scoprire chi fosse il forestiero arrivato e chi lo attendeva.La libertà di azione e movimento, contrastavano con l’atmosfera di abbacchiamento. I bambini giocavano vicino la scuola, succedeva a volte che qualcuno si sbucciava il mento: lo si disinfettava con ovatta bagnata al vino, il bimbo prima piangeva, poi succhiava gocce di quel nettare. Il luogo del ricordo è sempre vivo nel cuore.Senti che spesso devi andare, senza indugi; ti senti chiamare da una voce intensa, armoniosa, che ti avvolge in maniera affettuosa.

Quando giungi nel luogo per te molto bello, pensi: finora non sono mai mancata all’appello?”. Ad impreziosire la serata, la relatrice, prof.ssa Elide Bozzani, una eccellenza di Spinazzola, ha letto alcune poesie narrative.Nicola Carrabba, voce narrante maschile. L’editore, Renato Brucoli,proprietario dell’editoria “Ed Insieme” di Terlizzi, persona di spicco per sensibilità facente parte del nucleo operativo che sostiene la causa di beatificazione di Don Tonino Belli, Vescovo noto per suo lodevole impegno verso i giovani affinchè non si lascino trascinare dalle mode di un mondo vuoto di valori.

Maria Palomba, che si augura che i due centri Spinazzola-Ginestra, si gemellaggino, facendo scoprire i propri borghi, ha concluso dicendo: “ la vita è un viaggio per tutti, ma per godere il viaggio serve percepire tutto quello che i tuoi occhi vedranno. Bellissimo anche il brutto se lo osservi con occhi vogliosi ti consentirà di cambiare la veduta per un mondo migliore. Inseguiamo i sogni sempre…”.