Lomuti Foto
Lomuti Foto

Potenza – La strada statale 7 racc. Via Appia Matera-Ferrandina costituisce una delle strade più trafficate e pericolose della regione Basilicata. Risale a pochissimi giorni fa la notizia dell’ennesimo incidente stradale, occorso lungo quel tratto, costato la vita a una donna. Da anni, ormai, si chiede la messa in sicurezza di quell’arteria attraverso il raddoppio della bretella, ma le richieste sembrano infrangersi nel vuoto.

Così, malgrado i tentativi di rassicurazione provenienti, a vario titolo, dal centrodestra lucano e dal deputato di FdI Mattia dopo le sollecitazioni del consigliere regionale Gianni Perrino, la stasi, ahinoi fatale, in cui versa quella strada mi ha indotto a presentare una interrogazione parlamentare al Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Matteo Salvini.

Sembrerebbe, infatti, che già dal 2022, sarebbero disponibili dei finanziamenti per il corridoio stradale Murgia-Pollino − e, in particolare, per i tratti del cosiddetto bypass Matera-svincolo S.P.3 e S.P.3-Ferrandina − per un importo di 69,5 M€.

In più, parrebbe che siano programmati anche i lavori relativi all’“Itinerario Murgia-Pollino”, tratto Basentana – S.S. Sinnica (Pisticci-Tursi), I Stralcio, per un importo di 53,5 M€, finanziato per 5,35 M€ con i fondi del Piano Sud (progettazione) e per 48,15 M€ con FSC 2014-2020; a questo proposito, inoltre, sembrerebbe che su proposta della Regione Basilicata sia stato operato il definanziamento dei 48,15 M€. Permarrebbero soltanto i finanziamenti del Piano Sud per la progettazione, probabilmente anch’essi destinati ad altre finalità. Un altro finanziamento riguarderebbe l’“Itinerario Murgia-Pollino”, tratto Gioia del Colle – Matera, per un importo di 129,996 M€.

Scongiurando il pericolo che si tratti di informazioni pirotecniche a scopo meramente elettorale, ho interrogato il Ministro di competenza per sapere se sia a conoscenza delle criticità sollevate, nonché dell’inaccettabile tasso di incidentalità e mortalità registrato sulla SS7; se e soprattutto in quali tempi intenda provvedere al raddoppio della bretella (bypass Matera) in questione, la cui assenza, ad oggi, ha comportato un intollerabile costo di vite umane.

L’interrogazione è inoltre finalizzata a conoscere il grado di avanzamento degli altri lavori programmati e, in particolare, a sapere in che modo si sopperirà al definanziamento operato dalla Regione Basilicata per il tratto Basentana – S.S. Sinnica (Pisticci-Tursi), I Stralcio. Quest’ultimo, infatti, si rivela di cruciale importanza per l’accesso alle ricche aree interne della Basilicata e ai suoi Parchi.

Al cospetto delle tante vittime mietute da quella strada così pericolosa, come denunciato anche dall’amministrazione materana, ci attendiamo, anzi pretendiamo che il centrodestra lucano e nazionale si ripieghi seriamente, provvedendo a mettere immediatamente in sicurezza la strada e le tante persone che, ogni giorno, la attraversano.

On. Arnaldo Lomuti

Coordinatore Regione Basilicata M5S

Camera dei Deputati

Palazzo Valdina

Roma