Venosa-Lavello-Fasano la formazione del Fasano
Venosa-Lavello-Fasano la formazione del Fasano

Venosa (PZ) – Ancora una sconfitta per Zeman contro un’avversaria dimostratasi più precisa sotto porta. E’ stato osservato un minuto di raccoglimento per la dipartita di Vialli. Presenti circa 200 supporter del Lavello, gli ospiti presenti con 50 fedelissimi. Nel Lavello esordisce Bramati, acquistato in settimana. La cronaca. Al 2’ Maiore al tiro, palla di poco oltre la traversa. Al 7! Guaita arrivato in area, poteva tirare, ha preferito passare, palla intercettata dagli avversari. Al 10’ in gol il Fasano, su cross di Corvino la palla giunge a Bianchini, il suo tiro viene respinto di pugno da Trapani, la palla giunge a Bianchini, che mette dentro la porta. Tarda la reazione del Lavello, ed al 15’ sugli sviluppi di un corner, Lofoco colpisce di testa, la palla arriva tra le braccia del portiere. Al 17’ ci prova Romano, tiro deviato in angolo da un avversario. Al 19’ Bramati su punizione serve Darini che di testa manda la palla di poco sopra la traversa. Al 23’ Tiro dalla distanza di Falcone, Trapani para.

Al 28’ Bramati su punizione, serve Darini in area avversaria, che manca il tap-in. Al 30’ Vantaggiato dalla distanza effettua un tiro che si stampa sul palo. Il Fasano perde tempo e Ceka si becca il giallo. Prima del fischio finale del primo tempo, al 36’ Romano al tiro, il portiere devia in angolo. Nei 3’ di recupero, non succede niente. Ripresa. Il Lavello ricorre a due cambi, entrano Romano Gabriele e Pipolo, al posto di Guaita e Garcia, apparsi sotto tono. Il Lavello attacca, ma non concretizza sotto porta. Al 51’ sbaglia Darini, approfitta Vantaggiato con un pallonetto, che non sorprende un attento Trapani. Al 54’ ci prova Falcone, il suo tiro finisce a fondo campo. Al 56’ raddoppia il Fasano, con Corvino, su una punizione dalla distanza. Si ricorre ancora a dei cambi nel Lavello.

Fino al 60’ di gioco non si vedono azioni pericolose. Al 63’ ci prova Battista, palla che finisce lontano dalla porta. Al 73’ Maione serve Romano Giovanni che davanti la porta, manca il tocco vincente. 75’ perde palla il Lavello a centrocampo, Corvino non sa approfittare, il suo tiro finisce a fondo campo. All’81’ Di Stasio effettua un preciso cross in area avversaria, Quarta tutto solo, si fa parare il tiro dal portiere. Si arriva all’84’ Gomes serve Corvino in area avversaria, palla che finisce di poco oltre la traversa. Nei 5’ di recupero, al 93’Losavio dopo una serie di finte, va al tiro, ma Trapani mette in angolo. Al 95’ Izco entrato in area colpisce la traversa. Finisce qui una partita favorevole agli avversari. A fine partita avvicinato il mister K.Zeman del Lavello ha riferito: “ i troppi errori tecnici della mia squadra, hanno fatto la differenza. Di conseguenza, anche il morale va giù. La nostra è stata una partita all’inseguimento di una squadra che è stata più precisa sotto porta”.

Lavello 0
Citta di Fasano 2

LAVELLO: Trapani, Lara Delgado ( al 62’ Di Stasio), Maione, Bramati ( al 74’ Puntoriere), Guaita ( al 46’ Romano Gabriele), Darini, Grande, Golia ( al 62’ Quarta), Scalon, Garcia ( al 46’ Pipolo), Romano. A disp.: Brescia, Di Stasio, Buglione, Tavarone, Mancino. Allenatore: Zeman.

FASANO: Ceka, Manfredi, Farinola, Lezzi (al 82’ Chironi), Onraita, Lofoco, Izco, Bianchini, Vantaggiato ( 70’ Gomes), Corvino ( 86’ Losavio), Falcone ( 62’ Battista). A disp.: Menegatti, Convertino, Aprile, Calabria, Di Federico. Allenatore: Tisci.

ARBITRO: Omar Abou El Ella di Milano. Assistenti: Spatrisano di Cesena e Savino di Napoli.
Marcatori: al 10’ Bianchini; al 56’ Corvino.

Articolo precedenteRionero in Vulture. Da uno spettacolo comico, spunta una donazione per la ricerca sul cancro
Articolo successivoVENOSA. UN SUCCESSO LO SPETTACOLO “IL MALATO IMMAGINARIO” COL NOTO COMICO PUGLIESE EMILIO SOLFRIZZI
Docente presso Ministero della Pubblica Istruzione, giornalista e collaboratore de: Il Quotidiano della Basilicata e di numerosi siti on-line. Vive a Ginestra.