Venosa-Tartassati dalle Tasse
Venosa-Tartassati dalle Tasse
Sponsor

Venosa (PZ) – Un successo lo spettacolo teatrale “Tartassati dalle Tasse”, al cine-teatro Lovaglio, col protagonista indiscusso Biagio Izzo, che per oltre due ore di spettacolo, ha fatto ridere a crepapelle il numeroso pubblico presente. Il cast era completato da Mario Porfido,Stefania De Francesco,Arduino Speranza, Roberto Giordano e Adele Vitale. Una commedia che parlava di tasse. Quante volte anche la nostra coscienza di pur buoni ed onesti cittadini ha segretamente partorito la frustrazione di sentirsi tartassati dalle tasse?

Il problema, però, è che se poi davvero ragionassimo tutti quanti sempre così, come e perché mai le cose potrebbero veramente funzionare? Sarà costretto improvvisamente a domandarselo anche Innocenzo Tarallo,54 anni napoletano, ( interpretato da Biagio Izzo), imprenditore nel settore della ristorazione il classico” self made man”, che da nipote e figlio di baccalaiuolo, si ritrova ora proprietario orgoglioso di un ristorante internazionale di sushi all’ultima moda.

Sponsor

Si ritroverà in balia di mille peripezie e problemi. Soprattutto costretto a risolvere il quesito che angustia la stragrande maggioranza di noi: come è possibile che due parole che da sole evocano così tanta bellezza: “Equità” e “Italia”, quando si uniscono si contraggono dolorosamente come chi è in preda alle più dolorose coliche addominali. Tutti hanno apprezzato lo spettacolo, tra i tanti presenti, la dott.ssa Maria Antonietta Dicorato: “Il teatro da sempre attrae. Grazie ad una donna Lidia Lovaglio, che con la sua tenacia, testardaggine e passione per il bello non ha mai mollato.

Le sue continue sollecitazioni sui social per frequentare il cinema e il teatro sono per tutti noi il farmaco adatto per vincere paure e coagulare insieme emozioni e sentimenti. Due anni di pandemia hanno segnato le nostre vite. Così come oggi i venti di guerra.Ma io personalmente credo sempre ad una poetica della rinascita. Dal dramma delle vicende della storia si impara che bisogna avere il coraggio di rinascere. E vedere spiragli e uscite di sicurezza. La serata dello scorso 12 marzo apparentemente è stata sull’onda della spensieratezza, ma la commedia ci ha fatto riflettere su temi importanti della nostra vita. Il teatro e il cinema sono quei strumenti necessari del pensiero umano”. Prossimo appuntamento il 26 marzo: “ Sei personaggi in cerca d’autore”.

Sponsor
Articolo precedentePerrino (M5S).Borse di studio “Il valore del sapere”: rischiano di rimanere fuori decine di famiglie. La giunta riapra i termini
Articolo successivoM5S Basilicata. Bardi bis: non c’è limite al peggio
Docente presso Ministero della Pubblica Istruzione, giornalista e collaboratore de: Il Quotidiano della Basilicata e di numerosi siti on-line. Vive a Ginestra.