Venosa (PZ) - La Consulta Provinciale Studentesca di Potenza, organo ministeriale composto da studenti della secondaria di secondo grado, sta aprendo il proprio cuore per far fronte all’emergenza del Covid-19 distribuendo il proprio fondo-cassa nei vari comuni dove sono presenti gli istituti che essi rappresentano.

Lo scorso martedì è toccato a Venosa dove i rappresentati hanno deciso di donare all’associazione “Lega Nazionale per la Difesa del cane”, un proprio contributo.A darne maggiori ragguagli, Vito Catale, rappresentante dell’I.I.S.S. “Q. Orazio Flacco”: “ Ringrazio di cuore il presidente Fabrizio Manna che, con il suo duro lavoro, ha fatto sì che potessimo aiutare tante persone e tanti amici abbandonati; Infatti l'associazione ha subito in questo periodo un incremento di ospiti, che, a causa del Covid-19, non hanno avuto la possibilità di essere spostati in sedi più grandi che danno anche più possibilità di adozione.La sede di Venosa conta oltre 180 animali fra cani e gatti.”

Il presidente F.Manna ha riferito: “un ringraziamento a tutti voi rappresentanti che vi siete fatti carico delle esigenze dei vostri territori e che avete dimostrato di essere sempre un’unica comunità”. Il sindaco di Venosa ,Marianna iovanni ha aggiunto: “La comunità venosina ringrazia di cuore tutta la CPS e i rappresentanti dellle scuole di Venosa, Vito Catale, Mariapia Vitale e Francesca Mecca. L’esempio che giunge dagli Studenti della CPS è un abbraccio di speranza non solo per il presente, che ci vede tutti uniti ad affrontare questa complicata situazione, ma anche per il futuro. Sì, perché, sapere che la futura società sarà nelle mani, nelle decisioni, nel senso di comunità di questi Giovani, dona una grande ed emozionante speranza!”.