Venosa (PZ) - Il CIP, anche in Basilicata, ha messo a disposizione delle società sportive affiliate e che promuovono lo sport paraolimpico in tutte le sue forme, 5 milioni di euro. A Venosa da alcuni anni opera una società sportiva, la Pallandia Fisdir, curata dal prof. Vincenzo Urbino, promuove lo sport anche ad alunni diversamente abili. La società ha ricevuto un contributo dal CIP, soddisfatto il prof Urbino: “Con grande piacere comunico che la nostra Società Sportiva Pallandia Fisdir Venosa ha avuto un contributo pari a 1.300,00 euro.

Un sostegno che tiene sicuramente accesa la fiamma per la passione per lo sport di tante persone disabili e non della nostra Società Sportiva. L’opera meritevole che facciamo ogni giorno in riguardo a tanti e tante ragazzi e ragazze disabili, rappresenta il fondamento essenziale del nostro movimento. Grazie e grato di appartenere a questo Comitato che tutti i giorni si prefigge l’obiettivo di non lasciare mai nessuno indietro, e di promuovere, attraverso lo sport , una cultura dei diritti e dell’inclusione.

Con la ripresa, si spera a Settembre con tantissime novità e Progetti da realizzare soprattutto nelle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado del Vulture-Melfese. Con l’augurio di riprendere con entusiasmo e determinazione il percorso interrotto alcuni mesi fa, sapendo di poter trovare nel CIP un interlocutore sempre sensibile ed aperto ad un confronto, mantenendo sempre il rapporto con la Federazione, ringrazio vivamente il CIP”.