Presentazione del romanzo di Michele Feo
Presentazione del romanzo di Michele Feo

Venosa (PZ) - La cittadina oraziana sembra risvegliarsi, dopoil covid-19. Il 10 agosto alle ore 20 nella cattedrale sant'Andrea, l’associazione culturale Antistigma “Alda Merini”, resieduta dalla dott.ssa Maria Antonietta Dicorato, in collaborazione con la parrocchia-cattedrale S.Andrea, resenta un incontro speciale: “Cosa leggeva la Madonna?” con l'autore prof. Michele Feo. Ad introdurre la serata don Felice Dinardo.

A darne maggiori dettagli su cosa si tratta è la stessa dott.ssa Dicorato: “ Che cosa c'era sul leggio di Maria? Annunciata di Antonello di Messina. Opera pittorica bellissima. il filologo Michele Feo traccia tante ipotesi. La storia della Madonna è un meraviglioso racconto, più misteriosa è l'annunciazione perché è il mistero di Maria.Ma anche la più rivoluzionaria nella storia dell'umanità, perché fonda il mondo dopo Adamo: il mondo da Gesù Cristo,origine del nostro tempo.La tenerezza della Vergine Maria. Michele, filologo e acutissimo investigatore dei testi,ne è stato così commosso e catturato,da studiare le immagini per uno studio colto e appassionato.

Ma non si limita ad un excursus erudito. la sua ricerca si estende a ogni riflessione che tocca Maria,con una condivisione sottile della femminilità e dei suoi valori più profondi.Ma chi è veramente Maria? Cosa accade nel momento in cui riceve l'annuncio traumatico dell'angelo lei fino a noi stessi?

La ricchezza del libro di Michele sta anche nella presentazione di testi preziosi che accompagnano la figura dell'annunciazione; non solo quelli sacri, o Dante,o Petrarca(di cui Feo è massimo studioso),che nel cammino dell'amore che nobilita attraverso la donna,compie la"rivoluzionaria" e decisiva collocazione della Vergine a chiusura dei Rerum vulgarium fragmenta. Rosita Copioli dall’Avvenire sostiene: Il valore del libro sta anche nel sapiente dialogo che Feo intrattiene tra culture diverse". Vi aspettiamo, nel rispetto delle normative covid”.