Venosa-Il bullismo e il gioco del calcio
Venosa-Il bullismo e il gioco del calcio

Venosa (PZ) - Nella Giornata internazionale del bullismo e del cyberbullismo, nella cittadina oraziana,gli Studenti dell’IISS “E. Battaglini”( accompagnati dalla prof.ssa Mara ) quelli del “Quinto Orazio Flacco”( accompagnati dalla prof.ssa Tina Caselle) con le classi del primo anno, e l’istituto comprensivo “Gesualdo da Venosa” con una rappresentativa di terza media, hanno scelto la maniera migliore per contrastare questo preoccupante fenomeno, attraverso lo sport e precisamente con un “gioco di squadra”!

Le scuole, non solo, ma anche rappresentative associative, la polizia di Stato ed autorità scolastiche, si sono dati appuntamento presso il campo di calcio a 5 del “Sacro Cuore”, gentilmente concesso dal parroco don dell’omonima chiesa, don Filippo Santoliquido. E così, una volta scesi in campo gli Studenti delle tre rappresentative scolastiche hanno dato il loro “calcio al bullismo”!

A presentare questo appuntamento il vice preside del Battaglini, Ludovico. Il Sindaco della cittadina oraziana, Marianna Iovanni nel suo breve intervento ha detto: “Rimanere indifferenti equivale ad essere complici! Parlate, Ragazzi! Con i vostri genitori, con i vostri cari, con i Professori, con gli amici, quelli veri, quelli che non restano indifferenti e che invitano a parlare: sempre! Parola,Denuncia e Verità. Le Istituzioni? Noi ci siamo, con voi e per voi: sempre!”.