Venosa-Un momento della premiazione del Concorso Tomaso Viglione
Venosa-Un momento della premiazione del Concorso Tomaso Viglione
Sponsor

Venosa (PZ) - Col patrocinio della Regione Basilicata, Comune di Bernalda, Comune di Venosa, Azienda Sanitaria Locale Potenza, Associazione Italiana Fisioterapisti, Ordine degli Psicologi (Basilicata), Federazione Italiana Sport Paralimpici, Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali, Amici dei Padri Trinitari, si è appena conclusa la cerimonia di Premiazione della XIII edizione del Concorso “Uguaglianza nella diversità” - Premio Tomaso Viglione.

Ispirato alla figura del Dottor Tomaso Viglione – psicologo che per quarant’anni ha operato presso il Centro di Riabilitazione dei Padri Trinitari di Venosa – il Concorso è promosso e sostenuto su tutto il territorio Nazionale dai Padri Trinitari di Venosa (PZ) e Bernalda (MT) e dalla famiglia Viglione.

Advertisement

Sono stati coinvolti gli studenti delle scuole di tutto il Paese: 29 scuole, provenienti da 13 regioni italiane con circa 50 lavori.

“Si è trattato di un’Edizione molto particolare – ha commentato il Rettore del Centro di Riabilitazione dei Padri Trinitari, Vito Campanale – perché a causa della pandemia e in virtù delle indicazioni ministeriali che hanno sospeso tutta le attività che non avevano carattere di urgenza, è stato difficoltoso procedere.

Ma grazie all’impegno di tutti, ed in particolare delle scuole che hanno aderito, nonostante le difficoltà, è stato possibile portare a conclusione l’iniziativa.

A febbraio è stato costituito il Comitato per la valutazione dei lavori che è risultato così composto: Vito Bochicchio/Asp; Claudio Ciavatta/Istituto; Lena Minutiello/Comune di Venosa; Anna Gurrado e Mariarosaria De Vincentis/Famiglia Viglione.

I Vincitori

Menzioni di categoria

(SCUOLA DELL'INFANZIA) - I.C. 22 di Bologna (Bo) - plesso "Grazia Deledda";

(PRIMARIA) - Direzione Didattica 5° Circolo "Livio Tempesta" di Lecce (Le);

(SECONDARIA DI 1° GRADO) - I.C. Marassi - Plesso: Lomellini di Genova;

(SECONDARIA DI 2° GRADO) - I.I.S. “A. Cecchi” di Pesaro (Pu);

Vincitori assoluti

3° Premio (250 Euro): I.C.S. "V.F. Cassano - A. de Renzio" di Bitonto (Ba);

2° Premio (500 Euro): Istituto Comprensivo Taggia "P.F. Ferraironi" Triora di Taggia (Im);

1° Premio (1.000 Euro): Liceo Scientifico-Classico “G. Stampacchia” - Plesso Classico di Tricase (Le).

Collegate “in remoto” le scuole che hanno aderito al Concorso e hanno potuto commentare l’esperienza fatta. Più volte è stata rimarcata l’importanza che iniziative come questa rivestono per la scuola, in quanto offrono opportunità concrete per riflettere sul concetto di disabilità.

Presenti le seguenti Istituzioni: per la Città di Venosa il Sindaco Marianna Iovanni. Che ha dichiarato: “ “Sono orgogliosa per la presenza nella nostra Città di tante realtà che operano attivamente nel garantire servizi ed assistenza. Dai Padri Trinitari al Servizio per le Cure palliative. Proprio ieri abbiamo celebrato la XX Giornata Nazionale del Sollievo. Oggi, questa cerimonia testimonia l’impegno e la professionalità dei Padri Trinitari.”

Per l’Azienda Sanitaria Locale di Potenza: Direttore Lorenzo Bochicchio. Ecco il suo commento: “ Esprimo soddisfazione per il lavoro che quotidianamente svolgono i Padri Trinitari. Questo progetto, inoltre, rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione attiva tra Enti e Istituzioni che, attraverso il coinvolgimento del mondo della scuola, può concorrere attivamente alla crescita di Cittadini responsabili.”

A nome della famiglia Viglione è intervenuto il figlio dello psicologo a cui è dedicato il Premio, Giancarlo Viglione, il quale ha ringraziato tutti e, in particolare, il Direttore dei Centro dei Padri Trinitari, Vito Campanale, per essere riuscito, nonostante la pandemia, a concludere una edizione del Concorso veramente difficile.

“È motivo di orgoglio per tutti noi una partecipazione, nonostante la pandemia, così ampia – ha dichiarato – e vedere oggi 13 regioni presenti a sostenere un principio fondamentale, che entra nei cuori dei più piccoli, ci riempie di gioia. Quando saranno adulti come noi avremo sicuramente una società più serena.”

Infine, il Direttore, Vito Campanale, dopo aver sottolineato che l’impegno a sostenere questa iniziativa continuerà anche per il futuro, ha aggiunto: “La nostra forza è la collaborazione. Essenziale è l’intesa con il territorio, con le Istituzioni. Solo attraverso la capacità di fare sistema riusciremo a crescere e a dare risposte a chi ne ha bisogno.”

Sponsor
Articolo precedenteM5S Basilicata. ATER Matera e Regione su ricostruzione delle palazzine di Irsina
Articolo successivoVisioni Urbane Rionero, la nuova guida affidata a Giuseppe Potenza
Docente presso Ministero della Pubblica Istruzione, giornalista e collaboratore de: Il Quotidiano della Basilicata e di numerosi siti on-line. Vive a Ginestra.