Venosa-Artfest 2020 gli organizzatori ed i ballerini
Venosa-Artfest 2020 gli organizzatori ed i ballerini

Venosa (PZ) – Portato a termine con successo ARTFEST. Il festival delle Arti Coreutiche, un evento dell’Associazione Culturale ETRA, presieduta da Sara De Feudis, che si è mossa sotto la direzione artistica di Claudio Coviello, originario di Potenza,Primo Ballerino del Teatro alla Scala di Milano, lucano e fortemente legato al proprio territorio d’origine; Carmen Vella, Regista, Coreografa, Danzeducatrice@, Esperta in didattica della Danza, Lucana Insigne per l’anno 2016. La Direzione organizzativa è stata affidata a Piergianni Manca, membro del International Dance Council Cid-Unesco, coreografo, già Danzatore del Teatro alla Scala di Milano e del Teatro San Carlo di Napoli.

Come sempre sono state consegnate borse di studio. I docenti che sono stati presenti a Venosa: Walter Madau – Accademia Teatro alla Scala; Claudia Cavalli – Accademia Kataklò. Michele Merola ed Enrico Morelli, Agora Coaching Project ;Andrea Piermattei e Brigida Bossoni del Teatro alla Scala. Si è partiti il 1 Agosto, con un ricco calendario di eventi tutti gratuiti e tutti in dialogo con gli spazi urbani del borgo antico della città di Venosa, che hanno affiancato la sezione didattica del festival. L’evento del 1 Agosto svoltosi presso Porta Coeli International Art Gallery , ha visto la performance CLOUDS…il viaggio installazione di danza site specific della Compagnia Fattoria Vittadini, con la danzatrice lucana Maura Di Vietri, originaria di Lavello. Una performance site specific creata ad hoc per Artfestival che ha commosso il pubblico presente ed anche i protagonisti, la stessa danzatrice Di Vietri e l’organizzatrice Carmen Vella.

La danzatrice Di Vietri milanese d’adozione, nel 2013 esplora il mondo dell’insegnamento, realizzando progetti fotografici, video clip e cortometraggi come “La Vergine delle rocce” con regia di Luca Jankovic. Nel 2015 danza nell’opera lirica “Armida”, nel 2019 nell’opera “Dorilla in Tempe” di vivaldi, nel 2020 presso La Fenice di Venezia nelle opere: “A hand of Bridge” di Samuel Barber e il castello del principe Barbablù di bela Bartok con la regia di Fabio Ceresa.

Il l 2 Agosto alle ore 10.00 presso il loggiato del Castello di Venosa e alle 16.30 presso la Chiesa-Auditorium san Domenico: dialoghi sui luoghi, esercizi creativi di coralità incontro dedicato alla ricerca coreografica che si fa riflessione sulla riappropriazione dello spazio pubblico attraverso processi di ricerca sulle dinamiche di relazione tra i corpi. La performance ha coinvolto un gruppo di ragazzi e ragazze e di bambini e bambine provenienti da tutta Italia.

Il 3 Agosto, alle ore 19.30 presso la corte della Taverna Ducale “DANZA D’AUTORE”, si è tenuto uno spettacolo della compagnia MM Contemporary Company – Agora Coaching Project con le coreografie di Michele Merola,Enrico Morelli e Damiano Artale.

L’esibizione di alcuni danzatori ha reso la serata piacevole. Chiusura di ArtFest il 4 Agosto alle ore 21.00 in largo Baresa, quartiere del Gravattone, appuntamento con “Azioni Urbane”, due spettacoli della Compagnia Eleina D, spettacolo in dialogo con gli spazi urbani del borgo antico della città. Gli organizzatori hanno dato appuntamento al prossimo 1 agosto 2021, per sei giorni, Venosa si approprierà in ogni borgo, del festival delle Arti Coreutiche.